Homepage > Adventure > Horror > Sci-Fi > Gli Ultimi Giorni Su Marte Valutazione

Gli Ultimi Giorni Su Marte (2013)

Originaler Titel: The Last Days on Mars
IMDB 5.5
Premiato
1
Bene
10
Media
8
Male
2
Terribile
3
data di revisione 02/21/2020
Sherborne

THE LAST DAYS ON MARS è un film sorprendentemente ben realizzato su cose che abbiamo già visto prima. E questo è il fascino che vale la pena guardare. Per cominciare, il film è veloce (1 1/2 ore) e non perde molto tempo nel raccontare la sua storia. Anche i pochi momenti di quieta contemplazione della vita / morte non sopravvivono alla loro accoglienza. I personaggi non prendono decisioni stupide, ma li prendono con poca motivazione.

Il film è essenzialmente un incrocio tra 28 DAYS LATER e THE THING, ma il film è consapevole delle sue influenze e non cerca di reinventare la ruota. Semmai, li spoglia fino alle fondamenta e va con una semplice spiegazione che sembra più credibile di 28 giorni dopo. Il film prende sul serio la tecnologia senza trasformarla in uno spettacolo. In un certo senso mi ricorda il PIANETA ROSSO in questo senso, ma non dipende dallo spettacolo CGI dare importanza immeritata. Il film suggerisce semplicemente che i personaggi devono essere interpretati come persone reali che reagiscono alla situazione di fronte a loro, proprio su un altro pianeta in cui le regole di sopravvivenza sono ugualmente aliene.

Vale la pena guardare TLDOM a causa dell'abilità e della fiducia delle persone che la realizzano. Forse l'unica cosa che lo trattiene dall'attenzione che merita è che, nonostante quell'abilità, non ha nulla di diverso da dire.
data di revisione 02/21/2020
Vorfeld Farthing

L'equipaggio della base di Tantalo è pronto per terminare le attività su Marte e si prepara a tornare sulla Terra dopo una missione di sei mesi sul Pianeta Rosso. Dopo una tempesta di sabbia, il comandante Charles Brunel (Elias Koteas) convoca la squadra composta da Vincent Campbell (Liev Schreiber), Rebecca Lane (Romola Garai), Kim Aldrich (Olivia Williams), Robert Irwin (Johnny Harris), Marko Petrovic (Goran Kostic ), Richard Harrington (Tom Cullen) e Lauren Dalby (Yusra Warsama) per un ultimo incontro. Tuttavia Marko dice che ha bisogno di riparare un sensore e va con Harrington in un rover sul posto.

Il detestato Kim fa irruzione nel computer di Marko e scopre di aver scoperto segretamente una sorta di vita batteriologica su Marte. Nel frattempo il terreno crolla sotto Marko e lui cade e muore in una buca. Harrington chiede aiuto e Brunel e Dalby arrivano sul posto. Brunel si rende conto di aver bisogno di un equipaggiamento per il carico per salvare Marko e Dalby che rimangono nella buca. Quando tornano, Marko e Dalby sono spariti e Campbell esplora la fossa. Nel frattempo Marko e Dalby appaiono alla base e i batteri marziani li hanno trasformati in creature simili a zombi. Attaccano Harrington e irrompono nell'avamposto, attaccando l'equipaggio. Chi muore si trasforma in zombi. I sopravvissuti riusciranno a fuggire dagli zombi?

"The Last Days on Mars" è un patchwork di molti altri film, come "Alien", "Prometheus" e "Mission to Mars" con "Night of the Living Dead", quando un gruppo di sopravvissuti è sotto assedio di zombi. La trama ha un inizio promettente, con uno scenario interessante e una buona interpretazione di Olivia Williams, ma il suo personaggio muore molto presto. Il resto è l'uso di luoghi comuni e una storia prevedibile. Il mio voto è cinque.

Titolo (Brasile): Non disponibile
data di revisione 02/21/2020
Seaman

Questo film ha avuto la possibilità di essere abbastanza buono, ma è diventato abbastanza buono. Era un po 'un film di ritorno al passato degli anni '50 con migliori effetti speciali. Le esibizioni sono state buone, ma la storia è passata da scientifica a horror spaziale un po 'troppo rapidamente.

Liev Schrieber è stato adeguato, ma il suo personaggio non ha avuto emozioni fino alla fine del film. Gli altri attori erano una specie di tipo di attore personaggio e il loro periodo di tempo sullo schermo si basava molto su chi è il più carino o il più sciocco.

All'inizio c'era una discreta suspense e una curiosità per quanto accaduto prima nelle loro vite, ma non nel film e immagino che avesse avuto un ruolo nella trama, ma senza spiegazioni, era in qualche modo collocato in modo strano.

È un orologio decente e ha ucciso solo circa 98 minuti, quindi non troverai una perdita di tempo totale. Se lo guardi con i pensieri della vera fantascienza, puoi vedere come si adatta al genere.

Alcune persone potrebbero essere sorprese dal finale o ti chiederai cosa è successo dopo.

Prenditi il ​​tempo, goditi il ​​viaggio e penso che sarai piacevolmente sorpreso, ma non sopraffatto.

Solo i miei pensieri!
data di revisione 02/21/2020
Sapienza Cabrara

L'ho visto ieri sera, e in realtà ho pensato che fosse abbastanza buono, in contrasto con la maggior parte delle recensioni che ho letto. Quando quel copricapo è uscito dalla prima vittima, in realtà ho saltato un po '! Sono d'accordo, il film non è il più originale e non percorre nessun nuovo terreno di SciFi o Zombie. Ma ho ancora una bella scossa qua e là - e Liev Schreiber è eccezionale - ha talento e carisma da risparmiare. La recitazione del resto del cast è abbastanza buona, anche la rappresentazione del paesaggio marziano è eccellente. Ho guardato di nuovo parte di esso solo per essere sicuro di non tagliare il film, perché l'ho visto a tarda notte la prima volta. No, va bene.
data di revisione 02/21/2020
Gertrud

Prima di tutto La descrizione di questo film afferma che è stato realizzato presso Elstree Studios, Borehamwood, in Inghilterra. Gli interni e il suono sono stati entrambi realizzati agli Ardmore Studios, Bray, in Irlanda. Ho pensato di metterlo là fuori.

È fondamentalmente un film di zombi ambientato su Marte. Le persone sviluppano un'infezione, muoiono, tornano ancora e ancora e cercano di uccidere la persona più vicina. Chi va avanti in modo simile. Non è mai stato fatto prima.

Hai l'impressione che il regista abbia visto alcuni film di fantascienza. Semplicemente non ha nulla di originale da aggiungere al genere.

La sceneggiatura è pedonale, senza umorismo, prevedibile; senza alcun senso del destino imminente che avrebbe dovuto sanguinare dallo schermo. Dal momento in cui il ragazzo russo cade nel buco nel terreno, puoi praticamente capire cosa succederà. E lo fa. Esattamente come ti aspetteresti.

I film dovrebbero portarti fuori da te stesso, sorprenderti, divertirti, immergerti nel mondo che hanno creato. Questo film non ha fatto nessuno di questi.

/sbadiglio.
data di revisione 02/21/2020
Maletta Morico

Mi è piaciuto!!! Non mi è piaciuto, ma mi è piaciuto !!! Un grande film horror di fantascienza. Questo è tutto ciò che mi aspettavo da esso e mi è piaciuto. Una cosa, però, e questo potrebbe essere una sorta di spoiler, quindi considera te stesso avvisato. Tutti i dialoghi che erano all'inizio mi hanno fatto desiderare che l'intero film potesse essere stato così, non cadere nel solito genere horror. L'inizio è stato molto intelligente e divertente. Gli attori erano molto bravi insieme! Il dorso e il quarto hanno funzionato. Peccato che dovesse cadere nel brivido del film mostro che alla fine è stato anche se mi è piaciuto il finale. Sì, ho ottenuto quello che mi aspettavo e mi è piaciuto. È solo ... aveva il potenziale per essere molto di più.
data di revisione 02/21/2020
Thisbe Cohlmia

In genere sono un fan delle storie di Zombi e non sto ancora guidando il "Sono così stufo degli Zombi!" - carrozzone. La maggior parte dei film di Zombi sono spazzatura C-Movie molto economica, quindi apprezzo molto un film di Zombi con alti valori di produzione e un cast capace con un ruolo ben noto. Il fatto che mi abbia preso alla sprovvista e non sapevo nemmeno che fosse un film sugli Zombi lo ha reso ancora migliore. Dal riassunto della trama mi aspettavo che la minaccia fosse una malattia più convenzionale, o un mostro alieno, o una forza incorporeo (come in "Sfera") o tecnologia aliena, o un membro dell'equipaggio pazzo. Come conoscitore di zombi, apprezzo anche che siano riusciti a creare un nuovo tipo di zombi intelligente, veloce e ancora inquietante e spensierato come il classico tipo Romero. Molti altri recensori qui hanno criticato il film come derivato, ma non lo vedo. L'unico altro film di "Space Zombie" che conosco è "Life Force" e non ha praticamente nulla in comune con quello. Sarebbe stato un derivato se la minaccia fosse stata una delle altre opzioni che ho elencato sopra. Come ho detto, non sono ancora stufo degli zombi, ma posso capire le persone che lo sono, quindi capisco come un altro film sugli zombi possa scoraggiare le persone, in particolare uno come questo che non si fa pubblicità come un film di zombi ed esce del campo di sinistra, ma questa è una rarità con il suo alto valore di produzione, il buon cast, la buona recitazione, la suspense, il dramma e un attore protagonista di A List (penso) che non sembra infelice di essere nel film, come fa Brad Pit in "World War Z".
data di revisione 02/21/2020
Emmons Cerritelli

La bassa colonna sonora di vende davvero questo cortometraggio. Non mi aspettavo molto, ma sono stato piacevolmente sorpreso da questa piccola produzione da 7 milioni di sterline. I valori di produzione sono di prim'ordine e il design della produzione mi ha ricordato un po 'di "Luna". Il VFX e i design sono di Weta e della qualità che abbiamo imparato a conoscere e ad amare. I manifesti non sono ricoperti di grandi nomi, di cui Liev Shreiber è il più riconoscibile, ma a chi importa; le esibizioni non erano niente di cui lamentarsi. Se devi assillare qualcosa, potresti dire che non porta NESSUNA novità, ma puoi dirlo di così tanti film. The Last Days on Mars è ben eseguito e spaventoso. Se ti piace il genere horror spaziale non puoi saltare questo: consigliato!
data di revisione 02/21/2020
Feeley Gmernicki

Abbastanza sorprendentemente mi è piaciuto questo film, anche se odio Liev Schreiber (attore di terza elementare). Qualcuno ha fatto i suoi compiti su come non avere troppi flussi nella sceneggiatura, ma anche così l'ha resa un po 'troppo trasparente e ovvia in questo modo.

La colonna sonora è ciò che mi ha fatto piacere il film e i piccoli dettagli che sono stati inseriti, con lo sforzo che potrei aggiungere, sullo sfondo della storia. Ci sono alcuni difetti qua e là, ma la recitazione era OK (un po 'indifferente nella maggior parte dei casi e con dosi molto basse di emozione), ma non c'erano decisioni illogiche prese ed è così che dovrebbe essere se sei uno scienziato e sai con cosa hai a che fare e hai anche un'idea di come gestirla.

Inoltre mi è piaciuta l'idea che non usassero stupidi zombi e piuttosto ci presentassero a un "parassita" che utilizzava le capacità dell'ospite (intelligenza e ricordi) per ottenere le risorse necessarie (acqua). Anche così, diventano parte dello sfondo e non il focus principale della storia, tuttavia hanno fatto una buona impressione adattandosi, nel senso che alla fine hanno cercato sangue umano, poiché conteneva acqua.

Anche il processo decisionale in questo film viene fatto progressivamente, seguendo determinati passaggi e protocolli e non saltando alla soluzione più veloce e più stupida (come tenere la stazione fino all'arrivo dell'aiuto).

Darò credito a questo film (8 su 10) per lo sforzo che è stato fatto per farmi attrarre dall'azione, perché apprezzo le piccole cose, che la maggior parte dei film ai nostri giorni non sembra nemmeno preoccuparsene . Ma ti avverto, è prevedibile fino alla fine, a meno che non ti piaccia l'azione e attenersi ad essa.
data di revisione 02/21/2020
Olnee Yunes

Ricordo quando questo è uscito senza alcun interesse, anche se il cast solido ha fatto appello a nient'altro. Ora l'ho visto, vedo che mi sbagliavo, soprattutto.

Con Liev Schreiber, Elias Koteas e Olivia Williams il film non ha problemi con il cast. La premessa del tipo horror fantascientifico non era quella che mi aspettavo e sicuramente lo intendo in senso positivo!

Il film è stato costruito in modo interessante, ha attirato la mia attenzione e quando ha avuto luogo il primo incontro mi ha afferrato. Questo è stato bello! È stato davvero bello e non vedevo l'ora di vedere dove sarebbe andata questa avventura.

Tristemente poco dopo che la qualità inizia a calare, il potenziale che ho visto viene gettato nella spazzatura e l'incredibile film che prevedo svanisce. La premessa era andata, la tensione era sparita, l'interesse era scomparso.

Certo non peggiora, ma non mantiene la stessa qualità e certamente non utilizza il suo potenziale. Sono stato affascinato da questo concetto, quindi perché hanno dovuto lasciare cadere la palla così male? Ci sono così pochi film che trattano tali argomenti, quindi quando uno esce e spreca la sua opportunità è straziante.

Gli ultimi giorni su Marte sono ancora una questione guardabile ma, maledizione, avrebbe dovuto essere molto meglio.

Il buono:

Inizia forte

Grande cast

La Bad:

La qualità scende forte

Finale deludente
data di revisione 02/21/2020
Viviyan

Di solito lo segnerei con un 8, ma al momento della mia pubblicazione ha segnato un 5.5 che non ha senso per me.

Non lo sapresti mai guardandolo, ma questo è un film a basso budget (circa il 10% del costo di Oblivion da realizzare). Ho inciampato per caso in questo film e data la qualità della maggior parte delle storie di fantascienza oggi non mi aspettavo molto, ma sono stato piacevolmente sorpreso.

Gli effetti speciali sono impressionanti per film a basso budget, sebbene non siano essenziali per la trama. È una storia oscura di fantascienza (come Alien), ma non segue il tuo tipico finale di Hollywood (che mi piace sempre), ma è la mia ipotesi sul perché venga inserito nelle recensioni.

La trama è forte, non mi sono ritrovato a dire "dai!" durante questo film una volta (cosa rara per me nelle foto di SF), ciò non vuol dire che non ci sono momenti, che sono un po 'lunghi, ma tutto sommato una buona pedalata.

Solo così sai, ho anche goduto Moon, Sunshine e Prometheus (darei a Oblivion solo un 7, era ok ma molto prevedibile, e circa 8 momenti "dai!")

Per quanto riguarda questo, se non ti piace un horror di fantascienza da un po ', penso che ti divertirai con questo ...
data di revisione 02/21/2020
Kaycee Szwaja

Beh, è ​​stata una bella sorpresa per scifi / zombi. Questo è il primo film spaziale ad essere reale nel modo in cui non avevano luci "nelle" tute spaziali, poiché non avresti mai voluto avere luci intense in faccia quando sei su un EVA in un luogo molto buio. Quindi ottieni un film in cui non vedi i volti degli attori per la maggior parte delle scene d'azione, ma rinunci alle cose per la verità, giusto? Il cast è fantastico e molto vario proprio come ci si aspetterebbe da un viaggio di ricerca internazionale su Marte. La mia unica vera lamentela è che sembravano avere il sistema di telecamere installato dalle stesse persone che avevano sistemato la nave nel primo film Alien. In futuro ora sappiamo per certo che ci saranno molte telecamere. Comunque ottieni Marte, Astronauti, Cool Rovers, Chrystal Zombies, Original Total Recall moment. Mi è piaciuto, e puoi farlo anche tu.
data di revisione 02/21/2020
Moia Banker

La vita è molto resistente in generale, ma soprattutto nei film. Spinti dalla loro possibilità di celebrità, tutti i tipi di alieni, fino a batteri e virus, vogliono essere sotto i riflettori di Hollywood. Questa volta si tratta di un "batterio virulento" marziano, che non solo infetta gli esseri umani, ma li fa anche rivivere per svolgere vari compiti vitali come muoversi, usare strumenti, uccidere e gemere. Sì, è fondamentalmente un film di zombi con una svolta a Marte.

È molto difficile per me valutare un film come questo. Innanzitutto c'è un lato fantastico / horror, quello degli zombi senza cervello che attaccano tutti, il che è divertente e posso godermelo indipendentemente dalla credibilità. Ma in secondo luogo aggiungono questo angolo di missione su Marte, che è di natura molto scientifica e deve essere credibile per fare appello a me. Quindi, come posso valutare un film che non ha senso scientifico per guadagnare poco o nessun orrore? E questo con attori di calibro piuttosto decente come Liev Schreiber e Olivia Williams.

I titoli di coda affermano che il film è basato su un racconto chiamato The Animators, quindi forse è meglio leggerlo invece di guardare questo film. Un'altra lamentela che ho, per tutti i film di zombi, ma in particolare con una scienza come questa, è che non esplorano mai la zombificazione parziale. I personaggi soccombono all'infezione o al morso o altro, di solito con un addio drammatico e piangente, poi si "girano" e iniziano a uccidere le persone. È corretto chiamarlo girare, ma non tutti i turni sono inversioni a U, lo sai. Non è come se improvvisamente iniziassero a lavorare e dovessero smettere di socializzare durante il caffè del mattino.

Quindi, sì, un altro film su Marte trasforma (scusate il gioco di parole) in una delusione. E non era nemmeno spaventoso, perché era immediatamente ovvio come sarebbe finita. Un orrore fallito e una fantascienza fallita. Non lo consiglio.
data di revisione 02/21/2020
Garin

L'ho visto in una proiezione di mercato a Cannes. Sono stato molto colpito da questo film semplice ma gratificante. A mio avviso, è facile tracciare dei paragoni con Prometeo, e LDOM viene fuori.

La versione che ho visto non era finita per quanto riguarda suono e vfx, ma la storia era abbastanza solida da non mettere mai in discussione i motivi e volevo che Liev sopravvivesse e vincesse. In realtà c'erano molti problemi, ma erano tutti piccoli, e certamente insignificanti rispetto a, non so, Charlize Theron che scappava da una nave che cade NELLA STESSA DIREZIONE sta cadendo. Scusa.

Torna a LDOM. È interessante, teso, eccitante e alla fine gratificante. Non è affatto complesso, ma il regista ha fatto un ottimo lavoro; grandi esibizioni e Liev ha fatto davvero bene. Inoltre, i personaggi avevano motivazioni reali e coerenti. Sebbene non sempre arricchiti, i personaggi creati da Dawson si asterrebbero almeno dal cercare di toccare l'aspetto malvagio, simile a un serpente, che gli ha fatto saltare la testa dall'acqua torbida di 1000 anni immediatamente dopo aver mostrato al pubblico e all'equipaggio dell'intera nave che sei un grande vajeen quando si tratta anche di luoghi bui.
data di revisione 02/22/2020
Claudio Szklarski

È iniziato con una bella eleganza tecnocratica. La sensazione degli oggetti di scena e dei set aveva un tecno-realismo del 2001 che ho trovato piacevole. E ancora meglio, il cast di personaggi: The Coldly Irate Scientist, the Astronaut with the Hidden Fear, the Cowardly Psychologist, the Brave, and Conflicted Captain ... era tutto un ottimo set-up per un thriller in tensione quando la crisi sarebbe colpire. E nel complesso, il senso fotografico del realismo nel paesaggio marziano è stata la tela perfetta per il thriller spaziale di una grande persona pensante. Voglio dire, anche la recitazione è stata grandiosa!

Ma poi, nella Sala Conferenze, qualcuno nel comitato del produttore ha sbattuto entrambe le mani sul tavolo e ha urlato: "Ho messo un sacco di soldi in questo film in fiamme ... e voglio vedere ZOMBIE!"

E poi tutti gli altri attorno al tavolo hanno iniziato ad annuire con la testa e mormoravano: "Zombies is Good", "My kid like Zombies", "Zombies Sell", "Zombies are the KEY Demographic", "Sì, la gente paga per vedere Zombies!" , "Devono essere gli Zombi in questa stagione." "Zombi, te lo dico io!"

E il direttore alzò le mani e disse: "Va bene, dannazione. Let There Be Zombies!"

E il resto del film è andato FLUSH! Giù per lo scarico.

Se avessi voluto vedere Zombies su Marte, avrei visto "Ghosts of Mars" ... Ancora! Ma non lo farò. Perché quel film è stato uno spreco di un noleggio anche allora. E anche allora, gli Zombi non avevano davvero alcun senso, ma non importava perché si trattava di Ice Cube che correva a sparare.

Qui, gli Zombi non avevano importanza perché non avevano nemmeno PROVATO a rendere l'idea scientifica un senso quando gli Zombi umani (nati da microbi marziani) iniziarono a correre nudi sulla superficie marziana e far esplodere le cose in modo che potessero andare: " Om Nom Nom "

Non pagare per guardare questo naufragio nel teatro. Aspetta fino a quando non viene trasmesso gratuitamente su Hulu ...
data di revisione 02/22/2020
Cummings

Gli attori erano perfetti, la grafica era perfetta, la sceneggiatura era una schifezza. Zombi nello spazio, tutto qui. Non ho idea di come Hollywood sia riuscita a garantire i soldi per una sceneggiatura come questa. Ogni singola cosa in questo film è buona tranne la sceneggiatura. Se avessero dato a questo film una sceneggiatura simile alla luna, sarebbe stato sicuramente un 9/10. Mentre il film continua, tutto ciò che posso fare è dispiacermi per gli attori e la troupe dietro le quinte. Ognuno ha davvero messo lo sforzo e il tempo per rendere questo un buon film, tranne per gli sceneggiatori. Vorrei poter entrare in contatto con il produttore e scuoterlo per qualche minuto, per comunicare correttamente la mia rabbia per il suo completo fallimento nel concludere l'affare. Ha messo insieme una grande troupe e avrebbe potuto girare un film fantastico, ma invece ha tirato fuori una sceneggiatura dalla pila e l'ha lanciata sul cast e ha sperato per il meglio. Per la vergogna, per la vergogna.
data di revisione 02/22/2020
Fabien

Saluti dalla Lituania.

Questo film "direttamente su DVD" è dannatamente buono. Certo, non è materiale Oscar, ma se stai cercando un piccolo, simpatico "Z" (non vuoi rovinare) sfoglia in un ambiente insolito - non cercare altrove - "Gli ultimi giorni su Marte" offrirà.

Liev Schreiber recita in un ruolo insolito per lui, ed è bravo in questo ruolo. Se ti è piaciuto recitare in "Ray Donovan", non rimarrai deluso. L'altro cast fa un buon lavoro (considerando il tempo che passano sullo schermo), in particolare Olivia Williams. E quello che mi è piaciuto anche è il pianeta Marte stesso. Questo film è stato chiaramente realizzato nel 2013, quando tutti sanno che aspetto ha Marte: i nostri esploratori meccanici nel pianeta rosso negli ultimi due anni hanno dato l'opportunità di vedere questo pianeta. Il pianeta non sembra un pianeta in "Pianeta rosso" o "Richiamo totale" (per i motivi che ho menzionato in precedenza) - "Gli ultimi giorni su Marte" mostra Marte come è nella realtà.

Quindi, nel complesso, se stai cercando un bel film di fantascienza / horror in un ambiente insolito, "The Last Days on Mars" offre, non aspettarti molto e non rimarrai deluso.
data di revisione 02/22/2020
Ferwerda

Mentre il CGI è abbastanza buono per questo film a basso budget e ci sono alcuni attori relativamente famosi, la sceneggiatura è orrenda. Breve riepilogo: gli astronauti che si avvicinano alla fine del loro soggiorno sulla stazione spaziale marziana competono tra loro per una grande scoperta scientifica solo per trovare la vita preesistente su Marte che trasforma gli uomini in zombi. Sì, hai degli zombi su Marte. Cosa si può volere di più?

Bene, è facile - forse un po 'di mistero e / o tensione. E una sceneggiatura che introduce un concetto che non abbiamo mai visto prima? Lo spazio è pericoloso Dai un'occhiata. Gli scienziati sono proprio come tutti gli altri: hanno ego, sono competitivi e possono diventare gelosi. Dai un'occhiata. Vita aliena. Dai un'occhiata. I batteri trasformano gli umani in zombi che vogliono uccidere tutti. Dai un'occhiata.

Se hai tempo per uccidere, ci sono modi peggiori per spenderlo rispetto a guardare questo film medio (se è gratuito). Ma dato che ci sono tanti altri buoni film, non posso raccomandare di trascorrere del tempo con questo.
data di revisione 02/22/2020
Varhol Modrok
Un gruppo di astronauti nei loro ultimi giorni su Marte scoprono la risposta alla domanda secolare "è la loro vita su Marte?" con conseguenze terrificanti.

Sebbene basato sullo scrittore di racconti di Sydney J. Bounds, Clive Dawson prende in prestito le parti più interessanti di Red Planet (2000), The Thing (1982), Prometheus (2012) e Mission to Mars (2000). Il regista Ruairi Robinson offre immagini realistiche e impressionanti, questo non è il tuo Stranded economico (2013) o Apollo 18 (2011).

Il refrigeratore di fantascienza di Robinson ricorda inevitabilmente Alien (1979) quando l'equipaggio viene rimosso uno per uno, e Prometeo con il suo aspetto di infezione e 'rabbia' di 28 Days Later (2002) lanciato se per buona misura. Tuttavia è così ben eseguito che ha una sua identità, mentre artisti del calibro di alcuni dei suddetti e per esempio Sunshine (2007), Event Horizon (1997) o Pandorum (2009) per citarne alcuni avevano buone idee che probabilmente non sono mai riusciti a raggiungere soddisfare in ogni atto. Qui The Last Days on Mars non pretende di essere qualcosa che non lo è - realizzato principalmente a causa della sua storia di sopravvivenza semplicistica ma interessante, piena di immagini horror e sagome che escono dall'ombra dei composti spaziali, attraverso tempeste di polvere marziane e inseguimenti da Da A a B.

Il piccolo ensemble cast tra cui l'eccellente Liev Schreiber e Elias Koteas sono in forma, notevole Olivia Williams come ufficiale scientifico competitivo e Romola Garai dà molta emozione. Sia Goran Kostic come Marko che Tom Cullen sono particolarmente memorabili.

Con fantastici costumi e scenografie, il trucco e gli effetti speciali sono di prim'ordine, la posizione marziana, i veicoli spaziali e i composti sono meravigliosamente realizzati. In alcuni punti è sanguinoso e cruento, l'infezione da virus zombi è snervante. Robinson crea un po 'di suspense, tensione e atmosfera tra i frenetici allestimenti horror.

A suo merito, sia Dawson che Robinson non hanno timore di dare una chiusura desolata e ambigua e mentre molti degli elementi sono stati visti prima di The Last Days on Mars, li raffina in un film che fa ciò che dice sulla scatola e offre un po 'di oscurità intrattenimento horror spaziale. Consigliato.
data di revisione 02/23/2020
Ellery

Sono molto confuso qui. Come ho detto, non l'ho quasi visto a causa delle recensioni brutte, sebbene divertenti. Poi ne ho visto uno che ha dato un barlume di una risposta positiva al film. Da parte mia, trovo la maggior parte dei film carenti in infinite categorie e posso trovare anche difetti in questo film. Ma è un film solidamente guardabile e coinvolgente. Una recensione lo ha paragonato a "Ghosts of Mars", un film che ho visto e che ho trovato guardabile, ma in qualche modo ridicolo. Se dovessi segnare, darei un 3-4. Questo film è un 6, forse anche un 7. È una premessa simile, ma fatta in modo più credibile e abbastanza buono che vorrei saperne di più. Aveva una premessa simile a quella del prequel di franchise 'Alien' che è emersa anche poco fa.

Il film ha attirato la mia attenzione, è stato ben ritmato per gran parte del film e i personaggi sembravano ben sviluppati e coinvolgenti. Ha lasciato domande che si adattano alla trama e lasciano spazio a un sequel che, io per primo, proverei a guardare.

La mia unica antipatia per questo proviene da un'inclinazione personale e cioè che mi piacerebbe un film che non ha il codardo apparentemente necessario in esso. Sono così stufo di quello. Penseresti che se qualcuno viene inviato nello spazio ed è stato colpito, stimolato, testato e ritestato; che i test impazziti includessero la determinazione della presenza di una tale debolezza critica.

Consiglierei questo film.
data di revisione 02/23/2020
Materi Mawson

Mi aspettavo un'epopea scientificamente accurata e visivamente sorprendente simile a "The Red Planet", ma invece ho ottenuto un altro film sugli zombi.

Ciò che inizia bene con l'accattivante cinematografia e lo sviluppo del personaggio, degenera da inconcepibile a impossibile quando un astronauta collassa inspiegabilmente in una fossa e viene infettato da un batterio indigeno che lo trasforma in uno zombi violento insensato. In qualche modo è in grado di respirare l'atmosfera marziana tossica ed è benedetto da una forza sovrumana e procede prevedibilmente a infettare l'equipaggio rimanente con la stessa afflizione, sebbene con estrema violenza e sangue. L'agente patogeno infettivo trasforma i suoi ospiti in zombi e mentre apparentemente un cervello morto può ancora riuscire a lavorare apparentemente per cospirare per cacciare in modo intelligente e uccidere o infettare i membri dell'equipaggio rimanenti, anche nella misura in cui fuggono da un composto dopo essere stato intrappolato trovando un modo per far esplodere la camera d'aria e uscire per continuare la loro furia.

Devo ammettere che sono perplesso dalla domanda per il tema degli zombi quasi quanto lo sono per il fascino simile per il tema dei vampiri altrettanto insensato e fatuo. Sono rattristato dal fatto che questo film rientri nella prima categoria.
data di revisione 02/23/2020
Finny

Il mio godimento complessivo del film è stato abbastanza decente, non è niente che guarderei più volte, ma andava bene per una volta.

La recitazione è stata abbastanza buona, così come i set, il trucco, ecc. Hanno anche catturato abbastanza bene la tensione nel prendere le decisioni difficili.

Il rovescio della medaglia, per me personalmente al film, è stato il fatto che si è rapidamente trasformato in un tipo di film "zombi": infetto che cerca di infettare, non infetto, non infetto, cercando di sopravvivere. Ora mi piace il film di zombi occasionale, ma ho letto solo la breve descrizione su prima di guardare, e mi aspettavo personalmente qualcosa di diverso, qualcosa di un po 'più originale. Non c'era una vera "ragione" per cui l'intero film è basato su Marte. Potresti sostituire Marte con un'isola, l'infezione da zombi, i batteri con, beh, i batteri e la capsula di salvataggio con una nave di salvataggio, per esempio, e fondamentalmente hanno lo stesso film.

Tutto sommato, se sei come me e ti piace guardare qualche fantascienza a basso budget, questo è un film che proverei.
data di revisione 02/24/2020
Spohr Honnell

Prima di tutto è una fantascienza a basso budget ma è molto ben fatta per il suo budget.

La premessa è che c'è un team di scienziati su Marte che effettua ricerche fino a quando non fanno una scoperta che metterà a repentaglio la loro missione con solo pochi giorni rimanenti fino al loro ritorno a casa.

La tensione e il sentimento dell'equipaggio impazzire è molto ben fatto in questo film. Catturano anche i momenti in cui bisogna fare delle scelte molto bene e questo è ciò che guida il film.

Non è il film più bello che abbia mai visto, ma per quello che è, è abbastanza decente. Non aspettarti un sacco di azione ecc. Poiché il film è basato sulla tensione e sull'angoscia mentale.

L'SFX è davvero buono, così come i set e i fondali, fa tutto ciò che è necessario per renderlo abbastanza realistico da godere.

Gli do un 7 su 10 e uno sforzo ben fatto. xx
data di revisione 02/24/2020
Cara Godson

Quando lo zombi appare e fa un trapano e perfora nello stomaco del ragazzo, è solo comico. Dovrebbe essere un horror fantascientifico, ma è molto più simile a "Scary Movie", tranne per il fatto che si prende sul serio. Se hai bevuto molto e guardato questo film, potrebbe essere esilarante.
data di revisione 02/24/2020
Diba

Quando guardavo il trailer non potevo fare a meno di sentirmi incuriosito. Anche se ti ha dato un'idea di base di ciò che riguardava il film (il titolo è un indizio enorme), non ha dato alcun segno del problema che si sarebbe verificato. Mi è piaciuto, normalmente è solo una procedura standard per un film appena lanciato lanciare le sue carte sul tavolo e mostrare al pubblico curioso cosa aspettarsi. "Gli ultimi giorni su Marte" non segue esattamente quella tradizione e ti lascia indovinare fino al momento in cui si realizza l'orrore.

Sebbene la posizione e lo scopo siano completamente diversi, non ho potuto fare a meno di associarlo a "Sunshine"; ovviamente con un cast meno stellare. Solo l'equipaggio che cade a pezzi e la mentalità viene messa alla prova in tali ambienti. Per non toglierci nulla, ha una propria dimostrazione di originalità, la posizione (principalmente Giordania) era semplicistica ma efficace; non aver bisogno di Transformers per togliere lo scenario. Ho pensato che Liev Schreiber recitasse bene, ha un sacco di flack, ma produce una solida esibizione di recitazione. Tutti gli altri hanno appena fatto il loro lavoro; nessuno si è davvero distinto.

Ora, anche se mi è piaciuto questo film, lì dove molte cose mi hanno infastidito. La recitazione lasciava molto a desiderare. Il piccolo back-story del flashback era molto, molto anti-climatico. Alcuni dei personaggi che avevano bisogno di uno schiaffo e la storia mancava di certezza.

Lascia una valutazione per Gli ultimi giorni su Marte