Homepage > Action > Thriller > Die Hard Valutazione

Die Hard (1988)

IMDB 8.2
Premiato
15
Bene
1
Media
0
Male
0
Terribile
0
data di revisione 02/21/2020
Diandra Calkins

Die Hard (1988) è il primo film d'azione di gran lunga uno dei migliori film d'azione di tutti i tempi dagli anni '80 fino ai giorni nostri. È il mio film d'azione preferito personale numero 1 di tutti i tempi, adoro questo film fino alla morte! Lo adoro così tanto e mi diverto a guardarlo così tanto. Devo parlare di questo film: è un esercito di un uomo che combatte contro una squadra di terroristi con armi automatiche ed esplosivi di plastica. La performance di Bruce Willis è stata eccellente in questo film John McClane è il suo miglior ruolo di sempre. È il mio film d'azione preferito personale numero 1 di tutti i tempi, adoro questo film fino alla morte! Rimane nel mio cuore per sempre. Per me questo film è stato realistico e ti fa pensare che sei solo intrappolato in un edificio contro un gruppo di terroristi che cosa farai?

Questo film ha il cuore e l'anima. Molti film hanno provato a fare questa premessa da allora, ma nessun film lo ha inchiodato come "Die Hard". Questo è un film d'azione moderno del genere d'azione. Guardo questo film da adolescente, lo guardo persino con mia madre, è stato il giro del brivido finale. Adoro tutti qui tutti i personaggi e il protagonista. Adoro il fatto che McClane sia solo, non ha aiuto, tutti i telefoni non funzionano, è scalzo con la sua pistola e l'unico aiuto che ha è Sgt. Al Powell laggiù che non lo vide nemmeno, ma parlavano entrambi alla radio da poliziotto a poliziotto. Adoro quel legame tra quei due eroi principali. Mi piace sempre quando McClane parla da solo ogni volta che stava per fare qualcosa di folle.

Compirà 30 anni questa estate il 20 luglio. Adoro questo film da morire Sono un grande fan dei film di Die Hard. Adoro questo film così dannatamente. Mi piacerebbe davvero vedere questo film in uno schermo widescreen in un cinema. È stato diretto dal geniale John McTiernan e si basa su un romanzo di Roderick Thorp Nothing Lasts Forever. Questo è un capolavoro di film d'azione che ha dato il via a tutti i tipi di esercito di un solo uomo che combattono i terroristi mentre sono intrappolati in uno spazio limitato. È stato senza dubbio il primo nel genere d'azione. Questo film ha tutto. Ha un'intensa azione, drammaticità, thriller, colpi di scena, grandi dialoghi, esplosioni, combattimenti. Edificio che esplode, scene d'azione esplosive con elicotteri. John McClane è un uomo contro un'intera squadra di terroristi. Un vero thriller d'azione dall'inizio alla fine, Die Hard esplode con suspense da spezzare il cuore!

Ha un cast eccezionale, una trama fantastica, grandi esplosioni, nessuna videocamera traballante, non si occupa di CGI, ma azioni reali effetti pratici reali. Grande regia di John McTiernan, grandi dialoghi, grande recitazione da parte di tutti. Tutti fanno un ottimo lavoro. Bruce Willis è una star d'azione nel ruolo di John McClane. Ha un grande eroe d'azione che fa acquisti impossibili per fermare i terroristi che erano in realtà un vero terrorista che cerca di rubare i soldi in un deposito 640.000.000 $ in obbligazioni al portatore conservate nel caveau dell'edificio.

Le mie sequenze d'azione preferite e la parte migliore di Die Hard: McClane afferra la manichetta antincendio, la lega attorno al suo corpo salta con l'elicottero che sta per ucciderlo. Quindi Gruber lo soffia un secondo dopo che McLane salta dal tetto! È stata un'esplosione incredibile che elimina totalmente l'elicottero. Ma la McLane sta cadendo dal lato dell'edificio e deve entrare rapidamente, questa è la scena migliore del film che preferisco. McClane sale nel vano dell'ascensore sfugge a Karl e ai suoi uomini che cercano di ucciderlo. McClane spara sul tavolo con la sua pistola che uccide Marco. (Secondo il regista, la vicinanza della pistola all'orecchio di Willis durante questa scena ha causato la perdita permanente dell'udito per Willis.) McClane ha sparato a Hans e Eddie "Happy - Trails, Hans ..." Azione incredibilmente soddisfacente in un brillante film d'azione! McClane prova a salvare Ellis quando Ellis cerca di salvarlo. McClane aveva paura di volare e portava sempre la pistola perché temeva che qualcuno l'avrebbe dirottata. La lotta tra Karl e John fu eccellente e ben coreografata. McClane lascia cadere C4 lungo il pozzo dell'ascensore e distrugge l'intero piano da cui sparano i terroristi, dando agli sbirri la possibilità di ritirarsi. Adoro la scena del vetro rotto. Spara e uccide due terroristi con la sua mitragliatrice per sfuggire a Hans e Karl, John McClane è costretto a correre su vetri rotti mentre a piedi nudi la migliore scena da brutto film del mio preferito di tutti i tempi. Tre terroristi stanno sparando su McClane sul tetto inseguendolo in cui fugge all'inizio del film fantastico. Karl spara in un ascensore in cui McClane sta nascondendo una vera scena da sballo, adoro questo film da morire!

Adoro i personaggi di questo film: John McClane è un vero eroe d'azione per me che fa qualcosa che nessuno può fermare una squadra di terroristi. Hans Grubar, la mente tedesca, era spietato e brillante e avrebbe fatto qualsiasi cosa per rubare i soldi anche uccidendo le persone e ottenere ciò che voleva. La performance di Alan Rickman è stata eccellente, lo adoro da morire in questo film. Mi manca davvero l'attore che era il miglior cattivo di tutto il mondo. La Supervisore della polizia di Los Angeles (Diana James) Mi piace quella ragazza che era così brava quando McClane la chiama per aiuto, lo adoro. Adoro il sergente. Al Powell come si alza e difende McClane dal suo supervisore. Reginald VelJohnson fa una brillante interpretazione di un grande eroe secondario in questo film. Adoro il vice capo della polizia Dwayne T. Robinson, è il mio personaggio preferito qui. Paul Gleason è stato così bravo che adoro la sua esibizione - "kick ass". Adoro il modo in cui ha provato di tutto per proteggere gli ostaggi, incluso il team SWAT che è stato gravemente ferito. Mi piace Richard Thornburg in questo film che è un giornalista fastidioso, ma mi piace ancora. Bonnie Bedelia nei panni della moglie di Holly McClane è stata fantastica.

John McTiernan ha diretto in modo eccellente questo capolavoro Jeb Stuart e Steven E. de Souza ha scritto una sceneggiatura che recita. Gli elicotteri qui erano modelli di questo film consegnato, per me le scene d'azione sembravano realistiche. Questo film ha un sacco di azione e non ti annoi mai. Michael Kamen ha realizzato una colonna sonora e non ti annoi mai. Vedrai molte armi automatiche ed esplosive pesanti e le vedrai usate bene. Il film è violento e sanguinante valutato R con veri squam di sangue.

10/10 è il mio film d'azione preferito nel genere d'azione Amo questo film fino alla morte, è il mio film d'azione preferito personale. Mi mancano film come questo Mi mancano film d'azione come questo oggi li rivoglio indietro. È un peccato che non abbiamo film come questo oggi.
data di revisione 02/21/2020
Sherrie Sabaj

"Die Hard" è il tipo di prototipo per il moderno film d'azione. Dal momento che è anche uno dei migliori film d'azione mai realizzati, sembra essere una cosa molto positiva. "Die Hard" è snello, medio e non contiene un solo secondo di tempo perso sullo schermo. La regia, l'azione, la storia, la recitazione. . . ogni aspetto di questo film si avvicina alla perfezione del grande film d'azione. Da quando "Die Hard" è stato pubblicato per la prima volta nel 1988, è difficile pensare a un film d'azione di successo che non segue la struttura e il formato di base di "Die Hard". . . o, del resto, è meglio di "Die Hard".

"Die Hard" parla di John McClane (Bruce Willis, in una delle sue migliori interpretazioni cinematografiche di tutti i tempi), un poliziotto newyorkese fondamentalmente bravo e sincero con un debole per le fastidiose figure di autorità. Viaggiando a Los Angeles nell'ultimo disperato tentativo di sistemare le cose con la sua estranea moglie Holly (Bonnie Bedelia), John McClane si ritrova improvvisamente coinvolto in una situazione di ostaggio. I terroristi, guidati dall'enigmatico Hans Gruber (Alan Rickman), hanno rilevato l'edificio per uffici in cui lavora Holly, e con Gruber che tiene il sopravvento sulle forze LAPD e FBI a Los Angeles, tocca a John McClane salvare il giorno . . .

Complimenti sia per il regista John McTiernan che per gli sceneggiatori Jeb Stuart e Steven DeSouza: il film è serrato, elettrizzante e intelligente, cosa che pochi film d'azione possono mai rivendicare. La storia non è completamente credibile, ma è abbastanza credibile, e riesce a spostarsi a un ritmo abbastanza rapido da dove le placche più eclatanti possono essere facilmente lucidate. Ci sono anche abbastanza colpi di scena e rughe lanciate nella storia per indurre il pubblico a indovinare cosa succederà dopo. . . e le sorprese non escono dal campo sinistro, ma sono in realtà intelligenti e ben ponderate. (Il fatto che McClane faccia spesso affidamento sul suo cervello anziché sui suoi proiettili per uscire dalle sue situazioni è anche un grande vantaggio.) Detto in parole povere, "Die Hard" è una delle sceneggiature d'azione più intelligenti e intelligenti mai scritte. McTiernan sostiene egregiamente anche la sua fine del film: usa la natura claustrofobica dell'edificio per uffici con grande efficacia (in particolare in qualsiasi scena che coinvolge un ascensore), e mantiene il film rotolando a un ritmo di montagne russe, costruendo il anticipazione del pubblico prima di scatenare l'azione. Molti film d'azione recenti volano avanti a un ritmo insensato e vertiginoso, senza mai permettere alla storia di respirare o alla suspense da costruire. . . a differenza di quei film, "Die Hard" sa come massimizzare l'impatto di ogni singola scena, ed è per questo che si distingue così chiaramente da tutti. Con "Die Hard", John McTiernan mette su una clinica perfetta su come stimolare un film d'azione.

Per quanto riguarda la recitazione, è dannatamente vicino alla perfezione. Bruce Willis è fantastico come John McClane. Come interpretato da Willis, McClane è una furba con un netto disprezzo per gli ordini. . . ma McClane è anche intelligente e sa come mantenere la calma sotto pressione. C'è di più in McClane dell'eroe stereotipato duro. Fortunatamente, il ruolo è stato assegnato a Bruce Willis, che infonde a McClane il perfetto mix di arroganza arrogante ed eroismo gelido. Il fatto che Willis interpreti McClane come un uomo spesso incredulo della propria situazione, e che lotta nella sua lotta contro i cattivi invece di uccidere i cattivi con facilità, come la maggior parte degli eroi d'azione stereotipati - beh, non solo rende personaggio molto più credibile, dannatamente brillante. (Il fatto che Willis sappia anche come fornire un dead-liner migliore rispetto a chiunque altro a Hollywood rende il personaggio ancora migliore.) Esistono solo pochi film in cui sia il personaggio che l'attore sono una coppia completamente perfetta; Bruce Willis nei panni di John McClane è una partita così perfetta.

Degna di nota anche la performance di Alan Rickman nei panni del cattivo Hans Gruber. Il machiavellico Gruber sarebbe stato un cattivo facile da trasformare in poco più che un cattivo di Bond che mastica lo scenario. . . fortunatamente, Rickman non percorre la strada facile. Gruber, interpretato da Rickman, è freddo e calcolatore, e in realtà agisce in modo intelligente, invece di limitarsi a dichiarare di essere intelligente e quindi essere completamente sopraffatto dall'eroe. Sembra sempre avere un asso nascosto nella manica ed è così convincente nel dare questa impressione, è difficile dire in tutto il film se lui o McClane hanno davvero il sopravvento. Altri attori probabilmente avrebbero potuto interpretare Gruber abbastanza bene, ma Rickman fa di Gruber uno dei cattivi di tutti i tempi. Per quanto riguarda il resto del cast, sono tutti abbastanza bravi. Bonnie Bedelia fa un buon lavoro nei panni della futura ex moglie di John, Holly: la interpreta con sufficiente intelligenza e spavalderia da rompere il solito modello "damigella in pericolo". Vale anche la pena ricordare che Paul Gleason, che interpreta l'ostinato capo della polizia Robinson, crea praticamente il moderno stereotipo del film d'azione della figura dell'autorità che rifiuta di seguire il consiglio dell'eroe anticonformista. Il personaggio è stupido per colpa ed è meraviglioso per questo.

"Die Hard" è un fantastico esempio di ciò che accade quando tutti i pezzi di un film si uniscono perfettamente. Semplicemente non ci sono punti deboli o momenti noiosi nel film. "Die Hard" è uno dei migliori film in assoluto mai realizzati? Probabilmente no. Ma è innegabilmente uno dei migliori film d'azione mai realizzati, e potrebbe anche essere il perfetto film d'azione moderno. Grado: A
data di revisione 02/21/2020
Ethelin

Si potrebbe affermare che "Die Hard" del 1988 è uno dei film d'azione più influenti mai realizzati perché fondamentalmente ha rivoluzionato una delle formule più copiate (ma mai abbinate, almeno in termini di qualità): un solitario, con un tocco unico di destino, combatte con un "x" numero di terroristi in un ambiente chiuso.

Quando uscì "Die Hard", i film d'azione erano spesso dominati da artisti del calibro di Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone e Chuck Norris. La star Bruce Willis, i cui unici riconoscimenti all'epoca erano "Moonlighting" della televisione e "Blind Date" del 1987, uscito l'anno prima, era la più improbabile di tutte.

Willis era un jolly - una scelta improbabile per il ruolo del nostro eroe "John McClane" - dal momento che non aveva crediti d'azione sul suo curriculum e ammettiamolo: Bruce Willis non aveva i bicipiti sporgenti richiesti per un ruolo come questo. Ma questa è la bellezza della sua interpretazione in questo film: è un ragazzo di tutti i giorni, preso in una situazione non così quotidiana.

A Natale, la distinta moglie di McClane Holly (Bonnie Bedelia) lo invita da New York fino a Los Angeles per trascorrere le vacanze con la famiglia. Ma gli richiede di fare una sosta negli uffici di Nakatomi, che sta organizzando una festa di Natale dopo mezzanotte. Cavalcando per la prima volta in una limousine, viene presentato al guidatore sobrio, Argyle (De'voreaux White), che gli dà alcuni consigli piuttosto utili su come cercare di conquistare la moglie.

A Nakatomi, ovviamente, le cose iniziano per McClane, mentre inizia una discussione con la moglie e viene lasciato a crogiolarsi nella sua miseria. Tuttavia, quei problemi stanno per mettere in secondo piano il vero "partito" - dodici terroristi, guidati da Hans Gruber (il cattivo cattivo per tutti gli usi Alan Rickman, il cast perfetto) - prendono il controllo dell'edificio e procedono a derubare l'edificio Nakatomi di le sue attività, la maggior parte delle quali include obbligazioni negoziabili e altri oggetti di valore. Ma non contavano sulla "mosca nell'unguento" (dolore in un **) per rendere le cose un inferno per questi cosiddetti crash party.

Certamente uno dei film d'azione più conosciuti di sempre, "Die Hard" ha ricevuto il disprezzo della critica alla sua uscita estiva del 1988, ma il pubblico ha cantato una melodia completamente diversa.

Il film è stato spesso elogiato per la produzione, con la nuovissima torre per uffici Fox Plaza che funge da edificio immaginario di Nakatomi. È stato anche elogiato per la regia energica e abile di John McTiernan, il cui merito più notevole è stato il thriller d'azione-fantascienza "Predator", che è stato rilasciato l'anno prima e interpretato da Arnold Schwarzenegger.

Bruce Willis è stato l'attore perfetto per questa performance, poiché porta l'arguzia e la vulnerabilità in un ruolo come questo. Se Stallone o Schwarzenegger fossero stati in questo film, sono sicuro che l'effetto sarebbe stato molto diverso.

Personalmente, penso che "Die Hard" sia uno dei più grandi film d'azione di sempre, lassù vicino al mio film d'azione preferito di tutti i tempi, "Raiders of the Lost Ark". Come Indiana Jones in quel film, "Die Hard" ha avuto un cast di Everyman nel ruolo; McClane, come Indiana Jones, non era un grottesco legato ai muscoli più grande della vita: era un vero ragazzo a cui tenevi, che ti faceva male e che provava veri sentimenti.

Ecco perché penso che entrambi questi film abbiano resistito alla prova del tempo diventando ciò per cui sono più conosciuti oggi: classici dell'azione, e sono qui per restare, signore e signori.

10 / 10
data di revisione 02/21/2020
Bertelli Rodriges

È quasi insondabile che tra solo un anno, la voce originale nella saga "Die Hard" avrà trenta anni. Eppure, anche allora, rimarrà nella sua posizione come indiscutibilmente la più grande avventura-azione mai impegnata sullo schermo. In ogni modo straordinario, divertente e senza fiato esaltante, è il gold standard per eccellenza quando si tratta di azione. Capolavoro del cinema, "Die Hard" ha preso d'assalto il mondo nel 1988 e anche con una qualità incoerente nei sequel, affascina e intrattiene ancora grazie alla scrittura nitida, al casting perfetto, alle prestazioni squisite e alla direzione di prim'ordine. È difficile immaginare che qualcosa lo supererà mai.

Bruce Willis interpreta il detective John McClane, un poliziotto di New York che vola a Los Angeles per trascorrere il Natale con la sua estranea moglie Holly (Bonnie Bedelia) e i suoi figli. Arrivando a una massiccia festa di Natale sul posto di lavoro di Holly in Nakatomi Plaza, le cose iniziano a sembrare come se stessero cercando John ... fino a quando un gruppo di terroristi, guidati dal vile Hans Gruber (Alan Rickman) prenderà il controllo dell'edificio, sperando di mettere le mani su oltre mezzo miliardo di dollari in obbligazioni al portatore che sono rinchiuse nel caveau. Sfuggendo alla minaccia e scoprendo che la polizia non sarà assolutamente in grado di aiutare, John si rende conto che deve lavorare da solo, sfuggendo alla cattura e alla cattura dei terroristi uno per uno se vuole salvare la giornata ...

Diretto da John McTiernan da una sceneggiatura di Jeb Stuart e Steve E. de Souza, il film è stato appena assemblato in modo squisito. L'occhio acuto di McTiernan per gli effetti visivi e il perfetto senso di stimolazione e composizione consentono alla tensione e all'eccitazione di crescere praticamente ogni secondo man mano che la storia avanza e la posta in gioco aumenta. Ma sa anche quando ritirarsi e dare ai personaggi il respiro per svilupparsi e semplicemente parlare l'uno con l'altro, senza correre attraverso di esso o fare eccessivo affidamento su ampi archetipi come fanno molti più registi moderni. Direzione assolutamente incredibile. La sceneggiatura (ispirata vagamente al romanzo di Roderick Thorp "Nothing Lasts Forever") è eccezionalmente ben messa insieme. de Souza e Stuart creano un cast di personaggi immediatamente identificabile e molto simpatico - compresi i cattivi che ami molto odiare - che tutti ottengono il loro momento giusto per brillare e tutti si sentono ben definiti e sviluppati. Anche la struttura del film è molto solida e raggiungono un perfetto equilibrio tra storia e azione in un modo in cui pochi altri film hanno.

Siamo trattati con uno dei migliori cast di sempre per popolare una storia di avventura nel film. Molto è già stato detto di Bruce Willis e della sua svolta iconica nel ruolo di McClane, ma non è ancora abbastanza. Bruce Willis potrebbe essere l'eroe d'azione ideale. È duro, ma non inarrestabile. Intelligente, ma non un genio. E acuto, ma con un certo senso di vulnerabilità. In molti modi, è il tipo di persona con cui chiunque e tutti possono identificarsi, ed è ciò che rende McClane un eroe così incredibile. Alan Rickman - nel suo primo ruolo da protagonista - ruba assolutamente lo spettacolo nei panni del malvagio Hans, una presenza che ti affascinerà, anche se fai il tifo per lui. Rickman è un talento che è stato preso troppo presto dopo la sua tragica scomparsa l'anno scorso, ed è ruoli come questo che dimostrano quanto sia stata una grande perdita. I ruoli secondari di artisti del calibro di Bedelia e William Atherton sono eccezionali per il materiale. E Reginald VelJohnson è semplicemente magico come Sgt. Al Powell, un poliziotto che offre supporto a McClane alla radio per tutta la durata del film.

Al di là del cast, la regia e la scrittura sono semplicemente una produzione complessiva fenomenale. Il direttore della fotografia Jan de Bont, che in seguito sarebbe diventato un regista a sé stante, dipinge una bella immagine cinematografica, con un lavoro eccezionale svolto, in particolare per quanto riguarda l'illuminazione e il colore. La colonna sonora del compositore Michael Kamen è solo un'esplosione di puro divertimento. Con una sorta di ambito vecchio stile ma allo stesso tempo moderno, la musica completa e coerentemente costantemente le immagini sullo schermo perfettamente, ed è un tale sollievo che i suoi temi sono stati usati in ogni film successivo. E i redattori Frank J. Urioste e John F. Link manipolano abilmente il filmato in modo che ogni scatto ... ogni emozione ... tutto sia al servizio della storia e dei personaggi. Ora QUESTO è come filmare e tagliare un film d'azione!

Alla fine, "Die Hard" potrebbe presto compiere trent'anni, ma rimane emozionante, coinvolgente e avvincente come sempre. Al momento del rilascio iniziale, divenne l'esempio perfetto di un'avventura fatta nel modo giusto e spazzò via il pubblico. E continua a farlo ora. Sinceramente ho i miei dubbi sul fatto che qualsiasi cosa potrà mai batterlo in termini di qualità nella narrazione e nell'esecuzione dell'azione. È semplice il miglior film d'azione mai realizzato. E per questo, guadagna facilmente un perfetto 10 su 10.
data di revisione 02/21/2020
Renie Opyd

Non ero un fan di Bruce Willis per dire. È un dato di fatto, ho pensato che cosa farà questo ragazzo di Moonlighting? Li farà ridere a morte con commenti e battute stupide?

Nemmeno io ero un fan di "Moonlighting", che sarebbe venuto dopo. Inoltre non pensavo che "John McClain" "Hans Gruber" o "John McTiernan" fosse il mio primo errore.

Quando ho preso il primo minuto del film, sapevo, questo sarebbe stato radicalmente diverso da come avevo immaginato.

Questo film e la regia di John McTiernan (Anche 'Preditor'-1987' The Thomas Crown Affair'-1999) (The Hunt for red October) (Medicine Man)

Il modo in cui mi sono sentito dal suo geniale stile di regia, che ti coinvolge completamente, stomaco avvolto in nodi, battito cardiaco. Fa emergere l'intera storia, non solo un "coagulo" di azione insensata e / o violenza.

In realtà ha portato al climax delle storie e non l'ha fatto esplodere quando è arrivato lì. Sono rimasto scioccato da questo film, che viene "confrontato" continuamente con altri film d'azione e drammatici! Eppure, dopo due decenni.

Inutile dire che ha cambiato il modo in cui mi sentivo nei film e nelle riprese. Dall'esibizione impeccabile di Willis al maestro terrorista Hans Gruber, (Rickman) che superbo 'Cattivo' &; (James Shigeta, Holly's Boss) l'emozione e la paura da brivido che portano alla scomparsa del personaggio di James. Lo scenario dell'edificio torreggiante e la città stessa dopo il tramonto, sotto la minaccia di attività terroristiche.

Non dimenticare il responsabile della LAPD "DeWayne T. Robinson", (Paul Gleason - Dio riposi la sua anima - Muore il 26 maggio 2006)

Ho davvero guardato il film con un punto di vista completamente diverso. Ho ottenuto una copia della sceneggiatura originale, beh la 18a riscrittura o qualcosa del genere e ho continuato, riga per riga, attraverso la storia. È stato incredibile come questo film abbia cambiato idea su Movies ... così come su Bruce Willis. Non posso che elogiare Die-hard, ma arriverò a una chiusura ravvicinata ... ma prima di farlo, ecco una "chiave" di un pensiero, originariamente Willis non era la prima scelta, era Stallone che loro voleva e l'ha rifiutato, pensaci su quello! Non sarebbe così, sarebbe completamente diverso con "Sly" al timone. Mi avventurerò ancora di più, sai per chi è stato originariamente scritto? -Risposta: Burt Reynolds. Non sto scherzando.

Questo è nella mia lista di tutti i tempi dei migliori film, senza nessuno.
data di revisione 02/21/2020
Pharaoh Thaxton

Ogni Natale, ci sono 2 film che devo guardare: "National Lampoon's Christmas Vacation" e "Die Hard".

Ogni ragazzo con cui parlo concorda sul fatto che "Die Hard" è un classico film di Natale. Quando ne parlo con le donne, non ne ho mai incontrato uno che sia d'accordo. Mia moglie non è certamente d'accordo, ma lo guarda comunque ogni anno con me.

Dalla prima scena in cui John è nella limousine di Argyle, la neve sta cadendo e sentiamo un Natale a tema hip-hop che sembra giusto. Quando John arriva a destinazione, è una festa d'ufficio di Natale all'antica ... tutti sono di buon umore e condividono un po 'di allegria.

Certo, ci sono molte uccisioni più avanti nel film, ma questo non toglie la sensazione di Natale che provo sempre quando guardo questo film.

Se festeggi il Natale e non hai ancora incorporato questo film nel tuo rituale di Natale, fallo quest'anno.
data di revisione 02/21/2020
Norman

Gli anni '80 ci hanno regalato molti fantastici film d'azione da The Terminator, Predator e The Road Warrior a Commando, Big Trouble in Little China e Escape From New York. Ma Die Hard secondo me è il migliore di tutti. Il personaggio principale è fantastico. È simpatico e simpatico e non è un supereroe, infatti viene costantemente preso a calci nel culo per tutto il film. Anche il cattivo è eccezionale. Il compianto Alan Rickman fa un lavoro fantastico interpretando questo personaggio. Le scene d'azione sono piuttosto brutali e violente ma molto realistiche. L'umorismo è divertente con alcuni dei migliori film della storia del cinema. Il mio unico vero problema con questo film sono alcuni dei personaggi secondari, principalmente la polizia. Molti di loro sono incredibilmente fastidiosi e diventa così irritante quando costantemente non credono a qualcosa che il personaggio principale sta dicendo loro sui terroristi. Ma nonostante ciò, Die Hard è ancora il mio film d'azione preferito degli anni '80 (E anche il mio film di Natale preferito).
data di revisione 02/21/2020
Giacomo Thoma
Il secondo film mainstream di John McTiernan riesce a superare sorprendentemente un eccezionale sforzo precedente, Predator. Questo film ancora migliore farà risuonare il pubblico anche più di Predator. Mentre Predator era un thriller d'azione fantascientifico superbamente realizzato e abbastanza semplice, questo film prende l'archetipo imperfetto di ogni uomo solitario, sellato da problemi personali (nella forma in cui una relazione estranea con la sua moglie volante è corporativa) e attraverso una svolta del destino ha lui combatte, contro le probabilità, una squadra internazionale di rapinatori di banche altamente motivati ​​e competenti mentre cerca di proteggere sua moglie, che è tra gli ostaggi che questi ladri hanno preso.

Differiva sia da Predator che da altri film d'azione-thriller del periodo in quanto l'eroe aveva un fisico più umano, piuttosto che i super-uomini fisici come Stallone, Norris e Schwarzenegger. Sopravvive con determinazione e intelligenza piuttosto che con forza bruta, e Bruce Willis è stata una scelta di casting rinfrescante e originale.

La trama è abilmente strutturata e imposta tutti i personaggi senza soluzione di continuità. Ci sono buone prestazioni dalla maggior parte dei giocatori chiave. I rapinatori sono tutti interessanti, ma chiaramente la maggior parte del tempo è trascorso con Clarence Gilyard Jr. e il defunto Alexander Gudunov, entrambi carismatici, anche se è il loro capo, relativamente sconosciuto all'epoca l'attore britannico Alan Rickman, che ruba lo spettacolo e è fantastico in questo film e rappresenta un degno rivale e antagonista per John McClane di Bruce Willis. Anche Bonnie Bedelia e Reginald Veljohnson sono di buon valore, così come James Shigeta nei panni di Takagi. Tuttavia un paio di personaggi si allontanano dalle caricature, in particolare De'Voreaux White e Hart Bochner come Argyle ed Ellis rispettivamente. Fortunatamente le altre esibizioni e il film stesso, così frenetici e coinvolgenti, possono trascurarli leggermente al di sopra delle prestazioni migliori e non toglie nulla al godimento dell'immagine.

Le buone prestazioni sono intrecciate in un film sapientemente realizzato. I crediti tecnici sono eccezionali. La fotografia di Jan De Bont è elegante e fa un uso fantastico della Fox Plaza Tower per raddoppiare per l'edificio Nakatomi. Fa anche un uso intelligente, ma non un uso eccessivo dei riflessi delle lenti per creare un umore e un'atmosfera eccellenti. L'incredibile montaggio di Frank J Urioste, la grande musica di Michael Kamen e gli effetti visivi brillanti ma incredibilmente sottili di Richard Edlund lavorano tutti insieme con sequenze d'azione e stuntwork davvero fantastici, e il regista John McTiernan merita un enorme merito. Estrae spettacoli divertenti dalla maggior parte del cast, ma mescola questa impostazione brillantemente intelligente dei personaggi, e poi orchestra alcune sequenze d'azione davvero eccezionali con un'atmosfera pervasa di tensione crescente e suspense. Ha superato brillantemente la prova del tempo, è ancora in qualche modo il migliore della serie e nel complesso si presenta come un thriller davvero eccezionale ed emozionalmente soddisfacente.

Nel complesso, un risultato eccezionale che non è stato migliorato.
data di revisione 02/21/2020
Liborio

Anche se le parti senza azione sono un po 'lente in confronto, questo è più che compensato da così tante cose che rendono Die Hard così brillante.

Per prima cosa l'azione è esplosiva e costantemente eccitante, e la cinematografia stupefacente è molto inventiva e colorata. John McTiernon (The Hunt for Red October, Last Action Hero) dirige svelto ed efficiente, e il ritmo della maggior parte delle volte è esaltante.

Poi c'è una colonna sonora straordinaria di Michael Kamen, alcuni script intelligenti e spiritosi e una trama che non si sente forzata o contorta. Per non parlare della recitazione eccellente. Per quanto Bruce Willis sia, sì, il suo personaggio è in qualche modo bidimensionale, ma è anche pieno di risorse e stanco del mondo e Willis lo gestisce davvero bene, è Alan Rickman che ruba gli onori della recitazione come Hans Gruber. Gruber è freddo, calcolatore, soave e minaccioso, secondo me solo Rickman poteva rendere giustizia a un personaggio del genere. Nel complesso, un film eccezionale, non solo il migliore del franchise di Die Hard, ma uno dei migliori del genere d'azione. 10/10 Bethany Cox
data di revisione 02/21/2020
Warfourd Keal

Ogni tanto, arriva un film che reimposta lo standard per il suo genere.Die Hard ha fatto proprio quella cosa per i film d'azione. Qualsiasi film che ispira imitazioni e aspiranti fa davvero il suo lavoro bene.Bruce Willis ha fatto una transizione di successo dal piccolo sullo schermo del grande schermo come il quotidiano Joe costretto a diventare l'eroe. Questo film ha tutti gli ingredienti necessari per qualificarlo come un grande film d'azione. Tutto quello che devi fare è vederlo da solo. In particolare, la prestazione di Alan è ben fatta Rickman è il cattivo principale, Hans Gruber. Puoi trovare buone argomentazioni per molti film d'azione su quale sia il migliore di tutti i tempi, e questo non fa eccezione.
data di revisione 02/21/2020
Buzz Iqbal

Die hard è un thriller festoso esilarante, pieno di azione e violento che segue il poliziotto newyorkese John McClain che cerca di difendere l'ufficio di sua moglie costruendo la piazza Nakatomi dai terroristi europei. le performance sono esatte e il dialogo è per sempre quotabile. yippee ki yay motherfxxker
data di revisione 02/21/2020
Littell

Die Hard rimane ancora, fino ad oggi, uno dei migliori film d'azione di tutti i tempi. Diretto da John McTiernan (The Hunt for Red October, Predator) e scritto da Jeb Stuart (The Fugitive), la trama racchiude molta azione e suspense con personaggi memorabilmente immortali.

La recitazione: questo è stato il film che ha spinto Bruce Willis alla celebrità assoluta. Protagonista come il carismatico ufficiale John McClane del NYPD, Willis manca del fisico stile Schwarzenegger ma ci mostra che non hai bisogno di muscoli sporgenti per sconfiggere i tuoi nemici. Piuttosto, viene presentato come il quotidiano Joe che viene investito da una raffica di terroristi tedeschi. La sua presenza sullo schermo è forte dappertutto, con i suoi arguti battute (Yippy-Ki-yay, motha *****) e lo sviluppo del personaggio credibile. Ci sono dettagli più piccoli presentati in cui Willis rivela un lato più vulnerabile di lui (di solito quando è solo) che contrasta perfettamente con il suo "poliziotto poliziotto". Mentre sfugge a malapena a una minaccia presentata dopo l'altra, ci viene ricordato che si tratta di un ragazzo normale in una situazione altamente anormale.

Un altro personaggio che possiede assolutamente il suo tempo sullo schermo è Hans Gruber, interpretato da un elettrico Alan Rickman. Dà una prestazione spettacolare come il leader dei terroristi - connivente, intelligente e ha anche un lato comico. Il suo comportamento sottile e sinistro ci tiene al limite del nostro posto e assaporiamo ogni sua mossa. Forse è per questo che Die Hard è riuscito laddove molti altri film d'azione hanno fallito. Siamo ugualmente assorti dalle figure virtuose e malvagie presentate.

La sceneggiatura: che si svolge prevalentemente in un'area per la maggior parte del film, Die Hard offre un brivido teso dopo l'altro. Il senso di realismo e grinta non sembra troppo inverosimile, anche per un film d'azione. Le esplosioni non sono superflue e il sangue non è inutile: tutto aiuta a sviluppare il personaggio di McClaine e ci mostra la giusta misura di come le cose caotiche diventano per lui.

Ho particolarmente amato il meta-umorismo ("Questa volta John Wayne non esce al tramonto con Grace Kelly." "Quello era Gary Cooper, un buco **.) E le battute erano comuni in questo film, sia che si trattasse di Hans e John, John e Office Powell. Il superbo dialogo, la recitazione e la regia riescono a elevare questo film a un livello superiore ai suoi aspiranti film d'azione.
data di revisione 02/21/2020
Mikol Zicherman

"Die Hard" è semplicemente uno dei migliori film d'azione che siano mai stati dedicati al cinema. Assolutamente tutto ciò che riguarda il film è perfetto, o molto vicino ad esso. A partire da Bruce Willis nei panni della star, che si ritrova coinvolto, totalmente impreparato, in una situazione "terroristica" in cui l'edificio per uffici di una corporazione giapponese di Los Angeles è occupato da terroristi tedeschi pesantemente armati, altamente addestrati (o mercenari, o forse solo ladri. )

Alan Rickman è un cattivo incredibile in questo che ruba ogni scena in cui si trova.

La parte migliore di questo film è che è molto più credibile e realistico di altri film d'azione. È un poliziotto imperfetto, scalzo, e in realtà commette errori e si fa molto male. I bravi ragazzi non sono perfetti. È in gran parte la fortuna e la sua stessa durezza e ingegnosità che lo fanno superare ogni scontro a fuoco, e il suo bisogno di recuperare sua moglie (che lavora per la corporazione) dai cattivi.

Storia incredibile, recitazione perfetta, tanti grandi momenti comici di sollievo (il papà di Family Matters è dentro!), Sequenze d'azione fantastiche. Questo film è assolutamente da vedere per gli amanti dell'azione!
data di revisione 02/21/2020
Riorsson Menapace

Die Hard è davvero un'opera d'arte. Oggi è stato uno dei film d'azione più influenti. I cineasti cercano sempre di rendere il Die Hard di oggi. Die Hard parla di un uomo di tutti i giorni vulnerabile intrappolato in una piccola area restrittiva e completamente in numero.

Bruce Willis interpreta John McClane, un poliziotto di New York che andrà a Los Angeles per la festa di Natale di sua moglie al suo lavoro. Nel frattempo una squadra di 13 terroristi (non 12 come dice) guidata da Hans Gruber, interpretato da Alan Rickman, subentra nella piazza Nakatomi. Ora tocca a John McClane, l'uomo nel posto sbagliato nel momento sbagliato per fermare la trama dei terroristi.

La recitazione da parte di tutti è di prim'ordine. Willis è incredibilmente simpatico in quanto John McClane e il cast di supporto fanno tutti bene con i loro ruoli. Ma il ladro di spettacoli è Alan Rickman, che conferisce un senso di raffinatezza e classe al diabolico Hans Gruber. È un ragazzo che ami odiare.

Una delle mie cose preferite della serie Die Hard è il personaggio di John McClane. Adoro il suo atteggiamento, in un certo senso è un idiota che fa capolino con un sacco di figure che non sono d'accordo con lui come la polizia in questo film. Ma si preoccupa ancora delle persone, motivo per cui è diventato un poliziotto. Adoro i suoi rapporti con i cattivi che di solito sono pieni di prese in giro, di litigare e di insultarsi a vicenda che è sempre divertente da guardare.

Il film è un'eccellente miscela di momenti molto intensi, drammaticità avvincente, grande azione e acrobazie e un buon senso dell'umorismo. Die Hard ha superato la prova del tempo come uno dei più grandi film d'azione di tutti i tempi.
data di revisione 02/21/2020
Stoops

Lodo questo film solo perché è un grande film d'azione. E ha un'ottima recitazione che lo rende un classico. E così via. John McClane. Dopo aver visto questo film, questa è una persona che vorresti diventare. Inizia con John McClane che vola in California per vedere sua moglie in un alto grattacielo di quaranta piani. È un poliziotto di New York e, naturalmente, è confuso e disgustato dall'umore e dall'umorismo della California. Quindi arrivano i terroristi. Coincidenza che è la stessa notte in cui è arrivato John McClane. John sgattaiola fuori inosservato e cerca di salvare tutti gli ostaggi californiani e sua moglie dai terroristi che minacciano la morte. È un poliziotto, quindi ha abilità. Un'altra cosa positiva di questo film è che la maggior parte è credibile. Alcuni non sono d'accordo, ma per la maggior parte è abbastanza realistico. Die Hard è entrambi violento, il che è positivo per questo film, ha molte maledizioni, che alcune persone trovano inutili, ma penso che sia grandioso e il film a volte è divertente. Mi è piaciuto guardare questo film, solo perché è buono. Semplicemente buono.
data di revisione 02/21/2020
Rosella Ingalsbe

Questo è ciò di cui parlano i film d'azione. "Die Hard" è interpretato da Bruce Willis nel ruolo dell'ufficiale di New York John McClane, un poliziotto che rimane intrappolato in un grattacielo a Los Angeles quando i terroristi vengono a rubare una somma considerevole dalla cassaforte dell'edificio. Da solo finisce per sconfiggere l'intera squadra di terroristi. Sebbene le scene d'azione del film siano fantastiche (specialmente quella classica che coinvolge McClane saltando fuori dall'edificio trattenendosi su una manichetta antincendio), sono le interazioni tra McClane e il sergente Al Powell (Reginald VelJohnson) e il cattivo Hans Gruber (Alan Rickman) il film di cosa si tratta davvero. Rickman interpreta uno dei più grandi cattivi dei film, poiché combina il male con l'umorismo, come dovrebbe fare ogni cattivo. La sua interpretazione è stata degna di Oscar, secondo me. Sono dialoghi fantastici e personaggi divertenti che distinguono "Die Hard" dalla maggior parte degli altri film d'azione. Anche i suoi tre sequel sono fantastici, ma questo film è ancora superiore. Sempre nella mia top 5.

**** fuori da ****
data di revisione 02/21/2020
Chivers Anwari

Bruce Willis ha creato un'icona con John Mclane, un ragazzo facile da amare ma un uomo duro da uccidere.Il film è pieno di azione e suspense, con alcuni elementi molto umani al suo interno. Hans Gruber dilan Rickman deve essere il più grande cattivo di film le espressioni facciali di Rickman non hanno prezzo, e Bonnie Bedellia è altrettanto brava.Il film ha una strega con effetti speciali nominata all'Oscar che ti mette al limite del tuo posto mentre le battute di Mclane ti fanno ridere. L'azione è continua i criminali DIE HARD davvero. Il film è leggendario, non lo dimenticherai mai, quindi rilassati e goditi il ​​bordo della tua suspense.

"Yippie Ki Yay motherf * cker" -John Mclane

Lascia una valutazione per Die Hard