Homepage > Horror > Mystery > Thriller > Psycho Valutazione

Psycho (1998)

IMDB 4.6
Premiato
0
Bene
0
Media
2
Male
2
Terribile
17
data di revisione 02/21/2020
Fotina
Questo è facilmente il peggior remake nella storia del cinema. Non ho mai capito affatto l'idea di un remake. Se un film, come Psycho, è così buono per cominciare, perché mai vuoi provare a migliorarlo? Se insisti a manomettere la perfezione, perché allora devi provare a ricrearla nel suo insieme? Non c'è nulla di originale qui. Gus Van Sant non ha messo nulla di se stesso in questo film. Dicono che l'imitazione è la più alta forma di adulazione, ma è ridicola. Ci sono molti lati di un personaggio complesso come Norman Bates, e sospetto che Vaughn abbia voluto esplorarli. Invece Van Sant lo ha costretto ad attenersi a un'imitazione economica di Anthony Perkins. Perkins si è esibito in una performance che ha portato a uno dei personaggi più memorabili della storia del cinema e sarebbe stato impossibile per qualsiasi attore, non importa quanto fosse bello ricrearlo. Il resto dei personaggi è bloccato allo stesso modo delle imitazioni simil-legno degli originali. È quasi doloroso vedere attori di grande talento (vale a dire William H Macy) soffocare quel talento. Alla fine, Gus Van Sant ha deciso di rendere omaggio a un grande film. Invece lo ha scontato e ha creato un film che non è degno del cavo notturno.
data di revisione 02/21/2020
Fife

Se non altro, Psycho di Gus Van Sant è un esercizio interessante: un remake shot-for-shot del classico di Hitchcock, che usa la stessa sceneggiatura, musica e le giuste rappresentazioni del set, oggetti di scena ecc., Solo a colori questa volta. E, come molti esperimenti, non incontra il successo sperato dai suoi creatori.

Non posso andare d'accordo con coloro che l'hanno marcato a 1: la sola forza del materiale sorgente giustifica una reazione più positiva di quella. Inoltre, una colonna sonora di 1 indica sicuramente che la sceneggiatura, il set, la musica e le scelte di Hitchock erano terribili, perché sono tutti qui in questa versione, quindi non ci possono essere altre conclusioni. Non erano terribili allora, e non lo sono adesso. No, un punteggio di 1 non è altro che una reazione istintiva a qualcuno che ha il coraggio di rifare Hitchcock.

Dove questa versione fallisce nella pura essenza dell'essere copiata: quel fatto la priva di qualsiasi originalità e priva gli attori di ogni opportunità di aggiungere qualcosa di se stessi al film. Invece finisci con copie sterili delle esibizioni classiche suscitate da Hitchcock, e questo è un peccato perché gli attori sono tutti bravi (e Vince Vaughan, che ha continuato a recitare lo stesso personaggio in una serie di commedie sempre più povere, bordi pericolosamente vicini alla sua versione di raccapricciante).

Stavo per dire che quello con cui finisci è come una versione dipinta per numeri di un vecchio maestro - puoi vedere cosa ha reso l'originale un classico, ma c'è qualcosa di drasticamente mancante nell'esecuzione. Ma forse un'analogia migliore è che questa versione è come un cadavere rianimato: puoi vedere la persona che era una volta, ma non ha una vita propria.

Vorrei aggiungere un paio di ulteriori pensieri: fare questo film non è stato un crimine e non ha rimosso l'originale di Hitchcock dal mondo. È ancora là fuori, gente. E vale molto di più la pena vederlo.
data di revisione 02/21/2020
Vail Piepho

Questa versione del 1998 di "Psycho" di Alfred Hitchcock del 1960 era sicuramente un remake dell'originale. nei panni del memorabile psicotico Norman Bates insieme a Julianne Moore, Viggo Mortensen e William H. Macy.

Il regista Gus Van Sant cerca di fornire al pubblico contemporaneo un moderno remake shot-to-shot basato sul romanzo di Robert Bloch del 1959 e che porta praticamente oltre la sceneggiatura originale di Joseph Stefano e la musica originale di Bernard Herrmann. Peccato che questo esperimento fallirebbe miseramente poiché ripercuoteva i problemi che il film degli anni '60 avrebbe fornito agli spettatori di oggi come la stimolazione che si è rivelata troppo lenta e difficile e molti altri problemi. Inoltre, il confronto rispetto all'originale sarebbe sempre considerato come le esibizioni del cast che non corrispondono a quelle del cast originale, in particolare Janet Leigh e Anthony Perkins, così come la mancanza di creatività o innovazione che ha come uso della manipolazione del pubblico da parte di Hitchcock è stata comunemente usata dal 1960 il film è stato rilasciato.

In sintesi, in questa versione del 1998 vi fu sostanzialmente un miglioramento limitato, tranne per il fatto che era stato girato a colori e l'uso del suono stereo. Per dire, gli effetti speciali usati potevano essere definiti come un miglioramento minore rispetto al classico del 1960 ma dimostrato obsoleto per il pubblico moderno.
data di revisione 02/21/2020
Mika

Dove cerchi di essere esattamente come l'originale ma risulta essere un casino completo

Nient'altro da dire, uguale all'originale, ma non altrettanto buono. Guarda l'originale I film che avrebbero potuto essere realizzati con 20 milioni di dollari e questo è quello che fanno, è triste che ci siano probabilmente delle sceneggiature sorprendenti per i film che non vedranno mai la luce del giorno perché i produttori preferirebbero invece buttare la spazzatura in questo modo.
data di revisione 02/21/2020
Scully

So che l'originale Psycho era un classico e rifare è stato un errore, soprattutto un remake colpo per colpo. Penso che ciò sia stato più o meno dimostrato dal resto dei commenti qui. Ma c'è molto di più sbagliato in questo film di quello.

Il primo problema è il colore. Il film originale è stato girato in bianco e nero ma, come pochi sanno, l'originale è stato girato DOPO che il film a colori era stato inventato. La scelta del film in bianco e nero era in parte un problema di budget, ma era anche una scelta stilistica di Hitchcock. Ora, questo non vuol dire che il remake avrebbe dovuto essere rifatto in bianco e nero, ma i colori di questo film sono fin troppo sbagliati. I colori più predominanti nel film sono l'arancione e il verde, in particolare su Marion che non dovrebbe essere un personaggio appariscente. I colori vivaci lo fanno sembrare un film felice e, quando si verificano eventi orribili in queste combinazioni di colori, sembra un cartone animato più di ogni altra cosa e il pubblico è incline a ridere piuttosto che a urlare.

Il secondo problema è l'illuminazione. Questa è una storia oscura e scura che dovrebbe essere evidenziata da un'illuminazione fioca, ma questo remake sembrava non solo fallire in questo, ma sembrava andare nella direzione OPPOSITE. La maggior parte delle scene sono molto illuminate, anche in momenti in cui è illogico farlo perché è NOTTE!

Un altro ovvio problema è la performance di Vince Vaughn. Sì, toglie abbastanza bene l'imbarazzo e la follia di Norman Bate, non lo nego. Ma c'è un elemento nel personaggio che non è riuscito a mostrare: la morbidezza. Dovrebbe esserci una certa simpatia ingannevole per il personaggio, almeno all'inizio, che poi svanisce quando ci rendiamo conto della verità su di lui. Oltre ad essere un tratto caratteriale di Norman Bates, questo è un tratto caratteristico riconosciuto di TUTTI I PSICOPATTI !!!!

Ci sono alcuni aspetti positivi di questo film. Alcune delle esibizioni sono fantastiche. Come ho già detto, Vince Vaughn si avvicinò molto alla realizzazione di un discreto ritratto di Norman Bates. Viggo Mortensen e Juliane Moore erano fantastici insieme e la loro chimica era molto diversa dai personaggi dell'originale, il che è stato un gradito cambiamento. Anne Heche potrebbe essere stata atroce ma, a differenza di Janet Leigh, che è stata pubblicamente dichiarata come una delle più grandi star del film, Anne Heche ha ricevuto l'ultima fatturazione nei titoli di testa.

Ho letto sulla copertina di una copia del romanzo di Psycho che Gus Van Sant sosteneva che questo non era un remake del film di Hitchcock ma piuttosto un nuovo adattamento del romanzo originale. Ora vorrei aver acquistato quel libro e salvato il commento perché, dopo aver visto questo film, quel commento è probabilmente la cosa più divertente che abbia mai visto. In questo film non c'è stato alcun tentativo di mascherare il fatto che fosse una fregatura dell'originale, e sarebbe molto più credibile se Van Sant avesse cercato di dirci che era davvero una scimmia di tre tonnellate dal pianeta Zafroomulax. Così tanti scatti sono stati copiati esattamente senza alcun pensiero reale sul perché Hitchcock avesse composto lo scatto originale in quel modo. Come la scena in cui Sam e Lila parlano mentre i loro volti sono interamente coperti dall'ombra. Hitchcock copriva i volti di questi attori in ombra perché pensava che fossero cattivi attori e voleva nascondere i loro volti in modo che nessuno potesse vedere le loro orribili esibizioni, non per scopi artistici o stilistici.

In altre parole, la mia recensione è quasi inutile quanto il film stesso in quanto replica qualcosa che è già stato detto. Come tutti gli altri qui, vi consiglio di non perdere tempo in questo film e di ottenere l'originale.
data di revisione 02/21/2020
Bubalo

Bene, ero come la maggior parte delle persone quando si tratta di remake, normalmente puzzano, quindi ero molto titubante nel guardare questo. Alfred Hitchcock è il mio regista preferito di tutti i tempi e pensavo che chiunque cercasse di cavalcare la coda del suo cappotto fosse solo un regista senza talento in cerca di un modo per guadagnare soldi. Ma onestamente non ho avuto problemi con questo. È stato uno scatto per il remake dello scatto pochissime differenze nello scenario e nelle emozioni della sceneggiatura. Ero troppo affezionato all'aggiunta di colore che il film colpisce ancora di più in bianco e nero rispetto al colore, ma quale film non fa ... Eccezione guidata di Oz. La recitazione è in realtà piuttosto buona quindi anticipata Vince Vaughn e Anne Heche fanno un ottimo lavoro facendo la loro rappresaglia della mia scena preferita nel film quando entrambi sono in salotto. L'unico inconveniente è stato che Julianne Moore si è comportata come un punk e si è comportata in modo più aggressivo, Vera Miles ha avuto una degna esibizione all'Oscar nell'originale, che avrebbe dovuto esserci. Ma la mia aggiunta preferita era Vigo Mortinson, ammetto che non era mai stato un suo grande fan, ma era molto bravo come Sam Loomis, e onestamente era secondo me migliore di John Gavin, di cui anche Alfred Hitchcock non era contento. Tutto sommato è un remake, quindi non sperare in qualcosa che superi l'originale che era il più vicino possibile a un film horror perfetto, ma aspettati di divertirti dopo tutto, ecco perché i film sono realizzati e questo uno sicuramente mi ha intrattenuto, semplicemente non mi ha spazzato via come l'originale.
data di revisione 02/21/2020
Roland Emeche
La mia più grande domanda è "Perché hanno rifatto un classico film di Hitchcock?" È una situazione "senza vincita". L'originale, con la madre di Tony Perkins e Jamie Lee (Janet Leigh), è così indelebile nelle nostre menti che anche inconsciamente confrontiamo i due. Vince Vaughn non è molto credibile come Norman Bates. Devo ancora trovare un ruolo cinematografico interpretato da Ann Heche che mi piace. Il suo parto nasale e le reazioni disingenue come Marion mi hanno semplicemente grattato. Qualcun altro sarebbe stato meglio. L'unico personaggio che pensavo fosse un miglioramento era l'investigatore Arbogast interpretato bene da William Macy. Perfino Julliane Moore, nei panni della sorella di Marion, sembrava avere un sorrisetto che annunciava "Mi sento sciocco fare questo film". Se fosse stato un film completamente originale, lo classificherei probabilmente 5 o 6 per un certo intrattenimento. Come re-make inferiore, lo considero "4".
data di revisione 02/21/2020
Esma

19 anni dopo lo shock originale di vedere uno dei grandi classici di Hitchcock massacrati da uno dei più grandi registi viventi, mi sono seduto a guardarlo di nuovo. Sorpresa sorpresa. L'audace tentativo di Gus Van Sant avrebbe potuto essere un altro capolavoro se il casting di Norman Bates, in particolare, fosse stato più visionario e meno opportunistico. Immagina che pausa per un attore reinventare quel personaggio iconico. Immagina cosa avrebbero potuto fare Heath Ledger, Billy Crudup, Ryan Gosling o Guy Pearce. Sono sicuro che se tu fossi stato attratto piuttosto che imbarazzato da quella caratterizzazione, se Vince Vaughn fosse stato più un attore serio che avesse capito la responsabilità del suo impegno, lo psicopatico di Van Sant sarebbe stato un trionfo.
data di revisione 02/21/2020
Jamel Boord

Il classico originale di Hitchcock ha beneficiato enormemente non solo della performance di, ma anche del "look" di Anthony Perkins. Proiettava una sorta di innocenza netta: un giovane tipo di persona idolo-teenager. Non era un attore che aveva interpretato i cattivi prima di allora; né era fisicamente adatto al ruolo di ciò che il pubblico avrebbe potuto immaginare uno psicopatico, specialmente negli anni '50, quando questo aspetto ultra-agghiacciante della malattia mentale (psicosi della doppia personalità) era relativamente inesplorato nel film. Questo è esattamente il motivo per cui il cast di lui come Norman Bates è stato una fetta del vero genio hitchcockiano. Il pubblico è stato colto di sorpresa per dirla leggermente.

Ecco perché questo re-make non funziona, anche un po ', nonostante il tentativo di essere una copia esatta. Mentre Anthony Perkins sembrava una persona che non avresti mai pensato di essere un serial killer, Vince Vaughn è facilmente immaginabile come tale. Gli manca l'aspetto fragile di Perkins e anche le sue costolette di recitazione sono chiaramente inferiori, almeno in questo ruolo (onestamente - c'è mai stato un attore in grado di trasmettere nervosismo sinceramente come Anthony Perkins?). Mentre è stato un rifacimento inutile per cominciare, l'incantesimo del personaggio più importante della storia risucchia completamente questo film.

Come nota a margine, ritengo che la propensione di Hollywood a ricreare grandi film perché i "giovani" si rifiutano di guardare tutto ciò che non è filmato a colori non solo puzza nell'alto paradiso dell'avidità corporativa, ma è eccezionalmente irrispettoso nei confronti del lavoro originale. Per quanto riguarda gli spettatori che non possono guardare in bianco e nero, è la loro perdita. Spero che matureranno in futuro e non richiederanno più colori brillanti per attirare la loro attenzione. Quando lo faranno scopriranno che a volte il bianco e nero funziona molto meglio. Con lo sfondo disattivato, la storia e le esibizioni sono molto più davanti e al centro. E in molti casi l'umore o l'atmosfera creati attraverso la cinematografia in bianco e nero non sono raggiungibili a colori.
data di revisione 02/21/2020
Schaper Hughen

Film! Che mistero Nessuno può dubitare che Gus Van Sant sia un regista davvero dotato - sto scrivendo questo dopo "Milk" - quindi come può essere quel rifacimento di un classico come "Psycho" girato, praticamente, girato, Van Sant fallisce così miseramente. Non un'oncia di ciò che ha reso l'originale ciò che è, lo fa al remake. Ogni scelta sbagliata ha trovato una casa qui. Anne Heche? Chi ci ha pensato? È così cattiva con quella insopportabile vocina, un tipo di vuole che lei muoia. Julianne Moore rende la sua Vera Miles parte un personaggio butch, poco attraente. Viggo Mortensen, un attore che adoro, è un po 'imbarazzante come lo è William H Macy nella parte di Martin Balsam. Il guardaroba è imperdonabile e Chris Doyle, uno dei migliori cineasti viventi, crea una cornice piatta, dolorosa, scialba e colorata, ma la cosa peggiore è Vince Vaughn. Assolutamente imperdonabile. Che prestazione terribile, terribile. L'esatto contrario di Anthony Perkins in cui tutto era intensamente personale. Qui sembra uno schizzo del Saturday Night Live, uno dei meno fortunati. Non sono stato in grado di perdonare Vince Vaughn. Quella risatina sciocca e superficiale che dà a Norman Bates, tornerà a perseguitarlo.
data di revisione 02/21/2020
Khajeh Vitellaro

Prima di tutto: rifare un film di Hitchcock è una pessima idea. Forse se fai un altro adattamento dell'idea alla base del film o qualcosa del genere, ma rifare uno scatto per uno è davvero una perdita di tempo. Questo rende il film abbastanza brutto, ma il regista ha aggiunto alcuni attori schifosi per rendere questo film davvero puzzolente: Anne Heche ti farà urlare dal dolore! Prima di tutto sembra totalmente poco attraente con i suoi capelli ultra corti, le sue strane imitazioni e il modo strano di vestirsi in questo film. L'attore che interpreta Norman si innervosisce solo con i suoi insopportabili segni di spunta nervosi. L'unico bravo attore era il ragazzo che interpretava il ragazzo di Marions (Vigor Mortensen credo fosse il suo nome): ha un aspetto davvero accattivante, anche se la sua pettinatura è in qualche modo inadatta. La scena della doccia è semplicemente noiosa, ma il sollievo di vedere l'ultima scena di Heches nel film è piuttosto grande. Il fatto che siano pigri a comporre un nuovo spartito e appena rinnovato quello vecchio che si scontra solo con le nuove immagini, è anche abbastanza ridicolo secondo me. Evitalo, guarda l'originale.
data di revisione 02/21/2020
Vasya Woltmann

Sì perché? Tra i cineasti usciti negli anni '80 e '90, Gus Van Sant è uno dei miei idoli. Ce ne sono altri, alcuni. Steven Sodebergh, PT Anderson, Tim Hunter, Danny Boyle, Martin Donovan, Harmony Korine, Wes Anderson. Idiosincratico, a volte esasperante, ma coerente, sorprendente, imprevedibile. I loro nomi mi fanno accendere la TV, andare in un negozio di video o persino comprare un biglietto e andare al cinema. "Psycho" di Van Sant, tuttavia, mi dà una pausa. Perché? Mi chiedo. Uno sparo per colpo massacro di uno dei classici perenni. Il colore era sconcertante, gli spettacoli, atroci. Cosa stava facendo Vince Vaughn? Era una parodia? Una brutta battuta? Che diavolo era? Anne Heche nel ruolo di Janet Leigh? Chi l'ha vestita? Viggo Mortensen con un cappello da cowboy. Viggo è un attore eccezionale, ma in questo caso non poteva farci dimenticare John Gavin e se Julianne Moore fosse stata presentata al mondo attraverso questa performance, non ci sarebbero state "The Hours" per lei, "The Minutes" forse . Quindi, eccomi qui, a dire male al lavoro di uno dei miei idoli. La domanda che si infrange rimane: perché, signor Van Sant? Forse, nelle parole del presidente Clinton, perché poteva. Temo che non sia una scusa.
data di revisione 02/21/2020
Wojak Tatsapaugh

OK, prima di tutto, chi nella loro mente giusta rifarebbe Hitchcock e in secondo luogo, chi lo farebbe sparare per sparare? Ammetto di non aver mai avuto intenzione di guardare questo film proprio per questo motivo. L'originale Psycho è uno dei miei film preferiti di sempre e questo mi è sembrato una degradante fotocopia. L'ho guardato perché la mia ragazza voleva confrontarlo con l'originale ed entrambi abbiamo concordato meno di cinque minuti in questa merda che era orribile. Innanzitutto, come detto, lo hanno fatto sparare per sparare. Dov'è l'originalità? Perché rifare un film quasi perfetto ESATTAMENTE come è stato fatto la prima volta? Perché rifare un film del genere per cominciare? Se stai per rifare qualcosa, rifai qualcosa che non funziona e rendilo MEGLIO!

In secondo luogo, hanno usato lo stesso identico script della versione del 1960. La finestra di dialogo non funziona più. Funziona benissimo e suona perfettamente per la versione del 1960, ma sembra strano e pungente che esce dagli attori moderni. Perché non aggiornare la finestra di dialogo? Hitch non ha scritto la sceneggiatura, avresti potuto riscriverti.

Questo film ha avuto un talento molto buono e sono stati sprecati dall'imitazione degli attori originali. L'attore che interpretava il venditore di auto sembrava che stesse solo interpretando la performance di John Anderson come venditore di auto nell'originale. Tutti gli attori sembravano l'unica direzione che gli veniva data era quella dei personaggi del film originale. Vince Vaughn potrebbe essere sembrato un po 'più inquietante di Anthony Perkins, ma nel farlo perdi la simpatia che dovresti avere per Norman. Far masturbare Norman mentre guardava Marion spogliarsi stava andando troppo lontano e ha perso l'innocenza del personaggio che penso che Tony Perkins abbia catturato così bene nella sua interpretazione. L'accento di Viggo Mortensen era fastidioso e Rita Wilson era troppo vecchia per interpretare Caroline. Le sue battute sono venute fuori come una persona disperata piuttosto che solo giovane e divertente come la performance di Patricia Hitchcock.

L'unica cosa positiva che ho visto del film è che Gus Van Sant è stato in grado di aprire il film con lo scatto che Hitch aveva immaginato. Hitch voleva aprire con 1 tiro lungo che attraversava Phoenix, ma non poteva in quel momento, quindi dovette accontentarsi di una serie di colpi dissolti insieme. Questo film ha realizzato quella visione con un colpo di elicottero che entrava dalla finestra dell'hotel. Dopo ciò, anche se il film è diventato uno spreco inutile di celluloide.

Se sei curioso di sapere come distruggere un film meraviglioso, guarda questo, ma NON guardarlo in nessun caso PRIMA di guardare l'originale. Questa è una fotocopia sbiadita dell'originale e non avrebbe mai dovuto essere accesa in verde. Attenersi al film del maestro, non all'imitazione.
data di revisione 02/21/2020
Carr
Marion Crane ruba $ 400,000 e sta scappando per incontrare il suo ragazzo. Quando si stanca durante una notte di tempesta, si ferma al motel di Bates. Quando le manca la sorella, il fidanzato e un investigatore privato iniziano a cercarla. Tuttavia, il motel Bates gestito da Norman e sua madre è un luogo con molti segreti.

Al giorno d'oggi i remake sono cose normali, ma le copie carbone sono rare. Questo è un passaggio in termini di dialogo, scatta quasi tutto a volte. La grande domanda è: perché? Come film a sé stante non è terribile, ma confrontandolo con l'originale impallidisce letteralmente in confronto (nonostante il colore!). Perché ne avevamo bisogno ?? certo a un certo livello potrebbe raggiungere coloro che non hanno visto l'originale e non vogliono guardare un film "vecchio". Ma veramente ?? perché dovremmo indulgere ai multiplexer che si rifiutano di guardare qualsiasi cosa fatta prima del 1991?

Non è male ?? è povero un povero rapporto dell'originale. Nel Regno Unito riceviamo spesso riedizioni del 50 ° anniversario ecc. Di vecchi film a livello nazionale (è vero che non in tutti i cinema), infatti Psycho è uscito qualche anno fa. Quindi l'idea che una copia economica sia buona perché ti aiuterà ad aprirla a un nuovo pubblico.

Il cast è tutto ok ?? fino a quando non guardi l'originale. Poi Vaughn si distingue come una cattiva imitazione, Heche non è vicino a Leigh e Julianne Moore ha troppi bagagli da "donna forte" da altri ruoli per fare bene. Certo, il cast di tutte le star dà peso ai ruoli che erano relativamente minori ?? Macy, Mortensen, Forster, James LeGros, Philip Baker Hall ecc ?? anche se davvero la domanda è: perché sono tutti in coda per partecipare a questo lancio!

Nel complesso è così così come un film. Tuttavia, quando lo confronti con l'originale, è davvero uno spettacolo scadente e, poiché è una copia carbone, non puoi fare a meno di confrontarlo linea per linea, scena per scena, attore per attore.
data di revisione 02/21/2020
Adara Sperber

Un film orrendo, mal concepito e rozzo. La recitazione di Anne Heche e Vince Vaughan è così inferiore a quella di Perkins e Leigh nella versione originale che devono essere visti per essere creduti. Non c'era motivo di realizzare questa immagine, che evidenzia solo quanto Hitchcock sia stato bravo e brillante e inimitabile. Inoltre, nel film c'è un'insensibilità strisciante e pervasiva che non c'è nel primo film. Lo psicopatico di Hitchcock era spaventoso e scioccante, ma si poteva davvero sentire per tutti gli interessati, persino il pietoso Norman Bates. Ci sono stati momenti di pathos, ironia e umorismo fugace che il remake non ha. Una delle cose migliori del film di Hitchcock è stata la sua incredibile e intuitiva profondità e il senso della sfumatura, di quando tagliare e quando mostrare qualcosa, se usare un primo piano o un colpo lungo, se fare un attore simpatico e quando renderlo spaventoso, e così via. Il remake non ha nessuna di queste qualità e non ci prova nemmeno. È un esercizio idiota che mi stupisce persino di essere stato rilasciato.
data di revisione 02/22/2020
Infield Brentari

Bene, devo essere d'accordo con i critici su questo, che tutti hanno detto "lascia perdere". Perché abbiano dovuto rifare questo "Psycho" del 1960, non lo so. Suppongo che volessero raggiungere un nuovo pubblico e pensarono che il colore e gli attori moderni fossero la risposta, dal momento che quelli erano i cambiamenti principali. Il dialogo era lo stesso e la storia la stessa.

Da un lato, li applaudo per non aver finito con parolacce e nudità e averlo reso un film squallido. Eppure, se avessero mantenuto tutto uguale, perché preoccuparsi quando non avresti migliorato Tony Perkins, Janet Leigh e il cast originale?

Onestamente pensavano che Vince Vaughn sarebbe stato buono o migliore di Perkins? Stai scherzando? Ann Heche, con il suo taglio di capelli mascolino, sarà migliore di Leigh? Io non la penso così!

Sì, i colori erano piuttosto belli qui, ma è la fotografia in bianco e nero che ha contribuito a rendere la versione del 1960 così inquietante per cominciare. È perfetto per la storia, non un mucchio di verdi e rosa! Ancora una volta, immagino che i cineasti facessero affidamento su un pubblico che non ha mai visto l'originale.

Questo era solo uno stupido progetto che non avrebbe mai dovuto decollare.
data di revisione 02/22/2020
Kisor

So che la curiosità ha ucciso il gatto, ma ho dovuto semplicemente vedere il remake di Psycho, soprattutto dopo essere stato recentemente in un viaggio come Hitchcok e aver conosciuto il suo lavoro. Ho visto lo Psycho originale anche se sin da bambino, sapevo rispettarlo e non solo, era un film eccellente! Uno dei migliori, in effetti! La prima cosa che ho detto quando ho sentito parlare del remake è stato "Come rifare la perfezione?". Ci sono rimasto anche io, ma penso di avere una mente più aperta ora e ho pensato che forse era un modo per presentare Psycho a una nuova generazione.

Ma questo si è trasformato in un insulto totale e uno schiaffo alla faccia dello Psycho originale. So che questo è stato detto, ma ho visto la realizzazione di questo film, e il regista era tipo "Oh, voglio solo aggiornarlo e girare ogni scena girata per ripresa come l'originale" ... qual è il punto cruciale? ! OK, ma voglio giudicare questo film da solo, nonostante l'originale sia insultante. Voglio dire, la recitazione non era all'altezza, ma onestamente, sembrava che gli attori guardassero l'originale e memorizzassero le battute da lì e lo rendessero proprio schifoso.

Guardando la realizzazione di questo film, ho voluto schiaffeggiare Anne Hasche, ha detto "Non ho mai visto l'originale, volevo solo lavorare con Gus". Ooh, questo mi ha fatto arrabbiare, perché francamente, non è solo quello, ha davvero succhiato questo ruolo come Marian, non era convincente, per non parlare della sua scena della doccia era davvero orribile. Vince Vaughn non ha fatto ... diciamo così, il film è stato orribilmente mal interpretato. Questo era un peccato contro il cinema e da solo, in realtà era un brutto film. Era troppo e distrusse quella che avrebbe potuto essere una nuova introduzione per una nuova generazione. Ma per Gus, lascia il film facendo quello che CONOSCONO COSA STANNO FACENDO!

1 / 10
data di revisione 02/22/2020
Doretta

Lo hai visto? No? C'è probabilmente un ottimo motivo per questo ... puzza.

Come quasi TUTTI i remake e i riavvii infiniti che hanno afflitto i frequentatori di film negli ultimi dieci anni o giù di lì .... tutto questo è una versione senza cuore dell'originale.

Non ha cuore.

Non ha anima.

È una rivisitazione di un film che tutti amiamo e amiamo ... e non aggiunge nulla alla storia. Non migliora nient'altro che gli effetti speciali - che hanno resistito molto bene nel tempo - e in alcuni casi sminuiscono i fan dell'originale ... in particolare nel fatto che hanno rifatto il film, senza aggiungere nulla di intelligente.

Come tanti altri rifacimenti è una sacra conchiglia dell'originale.
data di revisione 02/22/2020
Antonia

* alcuni possibili spoiler *

Ovviamente non ci si può aspettare che questo film sia buono come l'originale, raramente i remake lo sono. Ma questo remake di uno dei più grandi film di Hitchcock, Psycho, avrebbe potuto essere molto migliore.

Prima di tutto, chiunque abbia lanciato il film deve essere stato psicopatico. Voglio dire, Vince Vaughn nei panni di Norman Bates! Che cosa stanno pensando ?! A differenza dei "innocui", quasi infantili Bates che Anthony Perkins è stato in grado di interpretare, Vaughn sembra che potrebbe essere un assassino. Nel tentativo di far sembrare innocente la sua Bates, Vaughn finisce per recitare gay. Molti degli altri attori non sembravano adattarsi alle loro parti, tra cui Julianne Moore che non sembrava adattarsi al film.

Oltre al cast atroce, la cinematografia è particolarmente squallida, nonostante il fatto che abbiano rifatto la scena del film per la scena. L'unica cosa che hanno aggiunto sono stati gli scatti casuali di oggetti come nuvole o una donna nuda, tra gli scatti di personaggi assassinati. Questi scatti sembravano comunque irrilevanti per la trama e, a loro volta, non avevano senso.

Nel complesso, questo remake di Psycho, che potrebbe essere un quadro decente, si è rivelato invece una completa perdita di tempo.
data di revisione 02/22/2020
Geraldina Melman

Van Sant copia il capolavoro di Hitchcock, che include alcune sfaccettature moderne: un walkman e la nudità di Anne Heche. A meno che tu non abbia un forte desiderio di vedere la signora Heche nuda, non c'è assolutamente NESSUN motivo per vedere questo film invece dell'originale. Il capolavoro di Hitchcock è molto meglio e Van Sant non riesce a rendersi conto che nel nascondere la nudità e l'umore, la scena della doccia originale è tanto più terrificante. Chiedi a Janet Leigh di quello. La recitazione è anche molto più piatta e gli aspetti tecnici molto meno impressionanti.
data di revisione 02/24/2020
Frida

Indipendentemente da ciò che altre persone hanno detto che non puoi rivedere questo film senza confrontarlo con l'originale, se esistesse da solo sarebbe un film 2-3 su 5 ma è un remake di un 4-5 su 5 film e quindi ha standard da rispettare e dobbiamo vedere se ha raggiunto quegli standard. Se il film fosse una rielaborazione o, come in Planet of the Apes, una re-immaginazione dell'originale, si sarebbe in grado di guardare il film a sé stante, facendo solo riferimento all'originale. Immaginalo in questo modo, se qualcuno prendesse la modella nella "Gioconda", la posasse in un modo diverso e la dipingesse, potresti solo confrontare la cornice, il concetto ecc. Con l'originale, ma se qualcuno la ridipingesse nella posizione del originale dovresti confrontarlo totalmente.

Detto questo, questo film non solo non riesce a essere buono come l'originale, ma fallisce in modo spettacolare, piaccia o no che l'originale sia stato uno dei migliori film mai realizzati, la scena della doccia non sarà mai dimenticata, il remake doveva essere un celebrazione di Hitchcock ma alla fine ha degradato lui e il suo lavoro principale.

Gli aspetti degradanti di questa immagine sono stati Vince Vaughn e Anne Heche. Non ha nulla a che fare con il fatto che abbiano agito meglio o no è che il rapporto tra Norman e Marion nell'originale era davvero abbastanza innocente, Norman non capiva davvero il sesso, non aveva quasi alcun contatto con il mondo esterno e quando incontra la bellissima Marion e la guardi cambiare, senti che lo sta facendo in parte per il fascino perché non capisce davvero il sesso e la sua attrazione per lei, questo rende Norman simpatico e quasi un antieroe, sei dalla sua parte perché non lo sa del tutto capire il mondo e combatte costantemente con se stesso e la sua "Madre". Nel remake che tutta la dinamica è sparita, devo ammettere che Janet Leigh non è il mio tipo ma è molto attraente e puoi vedere che Anne Heche è davvero poco attraente e quindi Norman che trova "il suo" Marion attraente è incredibile se lo aggiungi a Norman di Vince Vaughn che si masturba mentre la guarda e ottieni un Norman che sta solo aspettando un'occasione per masturbarsi con qualsiasi donna nuda, non importa quale sia il suo aspetto, per il quale non provi assolutamente alcuna simpatia, distruggono ulteriormente l'innocente natura di Norman mettendo le riviste porno nella sua stanza. Distrugge un personaggio che ci è piaciuto e che ci dispiace, è come ricreare "È una vita meravigliosa" e avere il personaggio principale un magnaccia, totalmente degradante.

L'unico altro personaggio con cui ho avuto problemi è stato Rita Wilson nei panni di Caroline, la compagna di lavoro di Marion. Nell'originale, quando Pat Hitchcock dice che la frase "deve aver notato la mia fede nuziale" suscita una risposta di risate mentre si sta prendendo in giro da sola, quando Rita dice che sembra proprio plausibile perché in realtà non c'è nessun altro motivo per cui l'uomo avrebbe flirtato con Anne Heche su di lei.

Devo ammettere che sono molto di parte, l'originale "Psycho" è il mio film preferito di tutti i tempi, se il film fosse stato una rielaborazione, con un'angolazione diversa, quindi avresti potuto girare questi personaggi sulla loro testa e sarebbe stato perfettamente accettabile.

Hitch notoriamente pensò che il film sarebbe stato di colore troppo cruento e lo avrebbe reso in bianco e nero per ridurlo. Ciò ha anche reso il film più suggestivo e spaventoso a modo suo e gli ha dato una bellezza che non potrebbe mai essere catturata a colori ed è una triste dichiarazione su come i film stiano sensibilizzando il pubblico sul fatto che la gente abbia detto come era la scena della doccia colore più spaventoso. (nb prima che la gente pensi 'non sa fare lo spelling' ricorda che vengo dall'Inghilterra e lo scriviamo a colori)

Un remake dovrebbe essere proprio questo, rifatto, questo è un falso, una copia completa e molto brutta. Potrei continuare a confrontare ma non ha senso, quasi tutto è superiore nell'originale. L'unica cosa migliore è la performance di Viggo Mortensen nei panni di Sam Loomis, John Gavin era molto piatto nell'originale (Hitch lo chiamava "The Stiff" alle sue spalle) e Mortensen offre una performance più credibile seppur meno piacevole. William H. Macy e Julianne Moore sono gli unici altri attori che reggono gli originali.

Nel complesso, un film che dovrebbe essere etichettato come "Esperimento fallito imbarazzante costoso". Visualizza solo se confrontato con l'originale o se l'originale non ti è noto. Ma guarda anche l'originale 'Il film avrebbe ottenuto un 3 su 5 se fosse originale o rielaborato ma dato che è 0.5 su 5 (per Macy, Moore e Mortensen)
data di revisione 02/24/2020
Cas
Questo film è stato il peggior remake che abbia mai visto in vita mia. Oltre ad essere totalmente inutile, era praticamente una copia dell'originale. Se avessero fatto qualcosa di diverso, forse mi piacerebbe di più, ma questo film mi ha disgustato e non raggiunge nemmeno un terzo dello standard e la suspense del capolavoro immortale di Hitchcock.

Il nuovo omicidio con doccia mi ha fatto sentire male e Anne Heche si è sempre comportata come una prostituta. Sembrava che stesse flirtando con tutti, anche con il poliziotto che la ferma. Vince Vaughn stava ridacchiando come un idiota, quando è stato naturale per Anthony Perkins. E da quando Norman si è trasformato esattamente in Master Bates ??? Anche cercare di abbinare la perfetta interpretazione di Norman Bates di Anthony Perkins è stato inutile. Sai dal momento in cui vedi Vince Vaughn che il ragazzo è così ovviamente squilibrato. E probabilmente avrai anche una vaga idea di come sarà il finale. Riporteranno il nutjob alla nuthouse a cui appartiene così CHIARAMENTE !!!

Lila era troppo aggressiva e sembrava che fosse sempre arrabbiata. E cosa stava facendo l'occhiolino a Norman in quel modo? Il ragazzo di Marion era davvero fastidioso e strano, e non vedo come potesse lottare con Vince Vaughn a terra, specialmente con Vince che era così muscoloso.

Gli attori erano un gruppo di persone che giocavano a travestirsi, e tutti parlavano troppo in fretta. E potresti anche dire dal primo secondo che Norman è pazzo. Marion era stupido a stare al motel.

Questo film è un insulto al nome di Hitchcock, o almeno un esperimento fallito. Gus Van Sant ha fallito miseramente in questo.

Fatti un favore e acquista l'originale dove puoi goderti un'ora e mezza di suspense, paure e violini violenti e non sprecare i tuoi soldi in spazzatura in questo modo.

Dio benedica Hitchcock!

-1/10
data di revisione 02/24/2020
Heins

Il film più usa e getta nella storia del cinema? Questo è un contendente forte! Perché sprecare così tanti soldi per un lavoro così inutile? L'unica differenza tra il classico di HItchcock e questa povera imitazione è il colore, lo schermo largo e il Walkman di Leila !! Un film che dovrebbe generare emozioni e paura mi lascia completamente indifferente.

Ora mi dirai che spingerà le giovani generazioni a vedere l'originale "balderdash! Questo" psicopatico 1998 "è uno spoiler gigante.

Avrebbero potuto fare qualcosa di diverso, ad esempio, avvicinando un attore a Bloch 's Bates, un uomo obeso. Si accontentano di una ripugnante odiosa! Una ficcanaso! E lunga vita ad Alfred Hitchcock!
data di revisione 02/24/2020
Jurkoic Ahhee

Questo è di per sé un film sopra la media ma perché in nome di Bog è stato realizzato? È impossibile trattarlo come una cosa a sé stante perché è un remake quasi sparato per un classico di Alfred Hitchcock del 1960. Non puoi guardarlo senza il film del 1960 che si spinge nella tua coscienza.

Cosa significa la parola "credito"? Come possiamo attribuire a Van Sandt e ai suoi collaboratori qualcosa che non sia decidere di usare attori diversi, set leggermente diversi e colori?

Anne Heche è attraente ma manca della ferma determinazione di Janet Leigh di diventare una rispettabile classe media. E Heche è più giovane di Leigh, che ha portato al suo inutile tentativo di sposarsi e stabilirsi, la disperazione di una donna di fronte ai quaranta. E Heche non proietta l'ansia come ha fatto Leigh. La scena con l'ufficiale CHP che guarda nel finestrino della macchina mostra la debolezza del ruolo. Nell'originale, l'ufficiale chiede "C'è qualcosa che non va?" Leigh: "Certo che no. Mi sto comportando come se qualcosa non andasse?" L'ufficiale esita prima di rispondere: "Beh, francamente, sì." Questo scambio viene omesso dal remake per la semplice ragione che Heche non è abbastanza nervoso.

Il peggior cambiamento, senza dubbio, è la sostituzione di Vince Vaughn con Anthony Perkins. Potrebbe non essere colpa di Vaughn. Chi potrebbe eguagliare Perkins nel ruolo? Perkins è nervoso, simile a un uccello, con il collo lungo, ammantato in un esterno esternamente affascinante che maschera un vuoto interiore. Ogni sua mossa (mangiare caramelle di mais, con la sua mela di Adamo che rimbomba) e ogni espressione, la debole risata, l'arida risatina, è perfetta. Non può essere migliorato. Vaughn porta nel ruolo la presenza di un tipo muscoloso dai capelli corti che è stato appena dimesso come caporale delle lance dall'esercito americano. Per suggerire la sua psicosi tutto ciò che può fare è sovrapporre una risatina maniacale in cima a ciò che appare altrimenti un Norman perfettamente normale in termini di parole e modi. (A differenza dell'originale Norman, Vaughn non inciampa nemmeno sulla parola "fallacia" perché assomiglia a "fallo".) Potrebbe essere semplicemente in giro per il motel in attesa di conoscere la sua domanda di borsa di studio per il calcio all'UCLA.

La direzione merita alcuni commenti. Non vedo cosa si aggiunge alla storia quando vediamo Norman masturbarsi mentre fa capolino su Anne Heche. Non ho OGGETTO. Mi chiedo perché sia ​​lì, proprio come mi chiedo perché il resto del film sia lì.

E suppongo che per impressionarci con la quantità di colore che aggiunge all'esperienza visiva, Van Sant sembra aver perso un po 'delle cose più sottili di Hitchcock. A Heche viene data biancheria intima di tutti i diversi colori: verde, rosa, arancione e - mango? È un colore? Se è così, di che colore diavolo è? Non importa. Il punto è che nell'originale, quando la telecamera da viaggio fa capolino per la prima volta attraverso la finestra dell'hotel Phoenix, cattura Janet Leigh a letto indossando una mezza slip bianca e un reggiseno bianco. Più tardi, dopo aver rubato i soldi, la vediamo di nuovo in mutande - questa volta sia la sottoveste che il reggiseno sono neri. È una piccola cosa, ma quella di Hitch.

A ciò, l'idea di scattare a colori potrebbe non essere stata male, tranne che le riprese in bianco e nero dell'originale erano superbe. Il colore e gli strani effetti di luce in questa versione trasformano il motel ordinario, noioso e subliminalmente minaccioso in qualcosa che sembra appartenere alla parte più squallida di Las Vegas.

Soprattutto, il film del 1960 fu scioccante in più di un modo. Ricordo di averlo visto in un drive-in a San Diego e di aver guardato stupito lo schermo quando è diventato chiaro che il personaggio centrale era in realtà MORTO - a metà del film! Niente di simile era mai stato fatto prima.

Quell'omicidio sotto la doccia, in entrambi i film, è stato un grande miglioramento rispetto al romanzo originale di Robert Bloch, tra l'altro, in cui l'autore scrive qualcosa del tipo: "L'assassino è poi entrato nel bagno e si è tagliato la testa con un coltello". Non lo sto inventando. Bene, non del tutto. Anche qui, il film di Van Sant ci dà un eccesso. C'è più sangue e più carne nuda. E dove Hitchcock si è chiuso prima sul sangue che circonda lo scarico della vasca e si è dissolto nell'occhio cieco di Marian, quindi ha lentamente tirato indietro la videocamera per rivelare il suo viso, ha ruotato la sua videocamera da una leggera inclinazione alla verticale corretta, dando allo spettatore un senso non solo di incredulità per l'omicidio, ma di vertiginosa incredulità. Van Sant non inclina la sua fotocamera di 10 o 20 gradi come ha fatto Hitchcock. Lo fa praticamente roteare sul suo asse.

Non sarà questo chiamare un inchino a Hitchcock perché non lo è. È un saccheggio sacro del materiale di Hitchcock (già strappato in "Psycho" I, II, III, IV e "Psycho: The Beginning Years", e "Come Into My Parlour: Mrs. Bates 'Revenge" e "Hand Me Quel coltello, vuoi ?: La VERA storia di Norman Bates. ") Un rimodellamento e una rettifica di cose veramente originali, un atto crumenale se non criminale. E questo per non parlare dei molti omaggi in altri film, in particolare i francesi, come le famigerate scene "oceano della noia" tra Marcel Brulee e Jeanne Gateau nella tanto ammirata "La Mere de la Nuit". (Forse è meglio aggiungere che l'ultima frase è un terribile tentativo di parodia dei critici accademici. E quando un fegato di pollo macina il mais, è un atto "crumino". Non proseguirò se non per dire queste gag, squallido così come sono, sono più divertenti del film.)

Quindi per chi è stato realizzato? Dovrei indovinare. Bambini troppo piccoli per conoscere l'originale e a cui non piacciono i film in bianco e nero? Ragazzi che sperano di vedere un altro film slasher? Gli scimpanzé?
data di revisione 02/24/2020
Edelsten Papas

"Psycho" non è il peggior film che abbia mai visto, ma lo è. . . è terribile. Un esercizio assolutamente senz'anima nel mimetismo con un cast terribile. quello che mi mancava davvero era Anthony Perkins; il ragazzo aveva un aspetto pulito che sovvertì la sua follia. Ma Vince Vaughn urla solo serial killer. Ecco perché nulla di tutto questo funziona. Le scelte stilistiche sono tutte a pugni e non c'è suspense perché siamo troppo impegnati a confrontarlo con l'originale. E poiché è "shot-for-shot", è cento volte peggio del tuo remake medio - la maggior parte dei quali, tra l'altro, di solito porta qualcosa di nuovo sul tavolo. Non qui.

Evitare a tutti i costi. Questo non ne vale la pena.

2 / 10

Una domanda, se posso. . . Mentre siamo in tema di duplicazione dei colpi, perché diavolo vorresti lanciare un'immagine di Heche appesa al lato della vasca? Si discosta dall'originale, non fa alcun favore alla tua attrice (come sicuramente attesteranno Kevin Smith e Ralph Garman), e sta solo chiedendo la futura infamia dei meme su Internet.

Lascia una valutazione per Psycho