Homepage > Drama > Fantasy > Horror > Il Mostro Valutazione

Il Mostro (2016)

Originaler Titel: The Monster
IMDB 5.4
Premiato
1
Bene
6
Media
4
Male
1
Terribile
2
data di revisione 02/21/2020
Dorison

Il mostro era leggermente migliore di quanto mi aspettassi. Riesce a prendere una trama molto semplice e trasformarla in qualcosa di più avvincente di quanto si pensi. Ma non è affatto un grande film.

Prima di tutto, i professionisti. La recitazione dei due personaggi principali, in particolare Zoe Kazan, che interpreta la madre, è piuttosto buona. Questi due mostrano un sacco di emozioni durante il film che mi hanno davvero catturato e mi hanno fatto sentire per loro. Sono felice di dire che la performance del bambino è stata solida. Le esibizioni dei bambini sono troppo spesso meritevoli, ma questo andava bene. Non è assolutamente fantastico, ma non è terribile.

La direzione e la tensione che il regista è riuscito a creare, con l'illuminazione atmosferica, i movimenti della telecamera e la composizione delle riprese, è stata molto buona. Si può dire che sono stati fatti molti sforzi per creare un'atmosfera tesa e piena di suspense.

Gli effetti del trucco sul mostro erano decenti. Sono pratici al 100%, senza CGI. Se apprezzi gli effetti pratici come me, potresti apprezzare questo design mostruoso.

Infine, l'atto finale del film è stato piuttosto forte. È stato coinvolgente, emozionante, intenso e tutt'intorno alla parte migliore del film.

Ora i contro. La storia è la definizione di mediocre. Due persone rimangono bloccate su una strada deserta e un mostro del bosco le terrorizza. Il film cerca di coinvolgere maggiormente lo spettatore concentrandosi principalmente sulla storia della relazione tesa tra madre e figlia e in che modo questa terrificante esperienza li unisce. Per alcuni aspetti questo funziona, ma non è sufficiente a rendere la trama al massimo nella media.

Il dialogo era anche molto scadente in alcuni punti e sembrava innaturale e forzato. Non lo definirei terribile, ma neanche eccezionale.

Infine, alcune delle decisioni prese dai personaggi mi hanno fatto graffiare la testa. Si sono imbattuti in stupidi e semplicemente stupidi.

Nel complesso, questo è un film piuttosto nella media. Consiglierei un orologio solo per le prestazioni e la direzione decenti e un mostro fantastico. Non aspettarti niente di eccezionale. Aspettati un film imperfetto con una trama non originale con alcuni aspetti positivi sparsi per tutto e potresti divertirti.

5 / 10
data di revisione 02/21/2020
Artur

Ho appena visto questo e l'ho adorato. Un'altra aggiunta intelligente al genere incoraggiantemente robusto di film horror intelligenti e allegoricamente innovativi.

La mia opinione? Il mostro è semplicemente la dipendenza di Kathy, vissuta dalla figlia Lizzy.

  • attacca quando è vulnerabile

  • rimuove le persone che sono lì per proteggerla (il padre di Lizzy (la vera dipendenza) / il ragazzo del carro attrezzi e i paramedici (il mostro metaforico))

  • accendere una luce su di essa / riconoscerla indebolisce

  • una volta che lo hai riconosciuto, sei in un posto migliore, ma devi ancora passare attraverso il ritiro e potresti essere troppo danneggiato per attraversarlo (Kathy vomita sangue nel bosco a causa delle sue lesioni interne)

  • nonostante le tue migliori intenzioni, gli innocenti ne soffriranno comunque. (Lizzy subisce il "sovradosaggio" e la morte di sua madre, e poi deve ancora affrontare il mostro da sola.)

  • Infine, la versione definitiva di "accendere una luce su qualcosa", cioè dargli fuoco, è ciò che le permette di essere libera, anche se con una visione sempre alterata della propria sicurezza e della sicurezza del mondo in generale. [Divertimento aggiuntivo-- ha dovuto sacrificare la sua infanzia / innocenza, cioè il suo orsacchiotto che canta, per superare finalmente il mostro. ]

Molte persone stanno commentando le scelte strane / incredibili fatte dai personaggi nel terzo atto. Se lo stai guardando come un film horror diretto, potrei capirlo. Ma vedendolo attraverso l'obiettivo dell'analogia piuttosto ovvia che si stava facendo sulla dipendenza, si sono sentiti totalmente a mio agio.

Consiglio vivamente!
data di revisione 02/21/2020
Johst

Lo consiglio. L'intero aspetto mostruoso e le sequenze horror sono un po 'generici - niente di innovativo - ma vieni investito nei due protagonisti e la recitazione è di prim'ordine IMO. Mi importava dei loro personaggi che facevano funzionare il film. Ha delle spaventi salate decenti e una bella ambientazione scura. Ho pensato che fosse ben scritto e funzionasse come qualcosa di più di un semplice film horror. È una versione teatrale limitata con un budget abbastanza piccolo e fa un ottimo lavoro creando atmosfera. So che alcuni sono rimasti delusi dal guardare altre recensioni, ma penso che forse si aspettavano un film horror più tradizionale. Io stesso l'ho trovato abbastanza teso, se non altro da un aspetto emotivo.
data di revisione 02/21/2020
Warder

Il film sembrava che sarebbe stato molto meglio di un paio di puzzolenti horror che ho visto di recente, ma poi non lo è stato. Ha fatto un buon lavoro nel costruire suspense, con alcuni sussulti che mi hanno fatto saltare, ma alla fine, alla fine, aveva poco senso. È stato stabilito fin dall'inizio che la madre era una feccia e il suo rapporto con sua figlia era teso, quindi non sono sicuro del motivo per cui continuiamo a vedere flashback su quanto insufficiente fosse sua madre, sebbene questi flashback non fossero almeno noiosi. Ma le cose che avevano davvero poco senso per me e rovinato il film erano le seguenti:

  • Diverse persone sono appena scomparse senza nemmeno un urlo. Si potrebbe pensare che essere trascinati via nell'oscurità avrebbe causato almeno un lieve grido di "aiuto".

  • Più significativamente, è stabilito che il "mostro" ha paura della luce, quindi il grande piano che la madre propone è di accendere una torcia, quindi spegnerla e lasciare che il mostro la prenda mentre sua figlia fugge nell'oscurità. Ecco un'idea - accendi la torcia e portala mentre scappate insieme - o, più semplicemente, scappate con una torcia (che sembrava anche essere sufficiente a scoraggiare il mostro).

  • E infine, questa deve essere la creatura più infiammabile che sia mai vissuta, trattenuta da un accendisigari e un po 'di spray aerosol (che in qualche modo la figlia sa usare per creare un lanciafiamme).
data di revisione 02/21/2020
Simonetta

La relazione tra madre e figlio è la priorità numero uno qui. Quindi, mentre questo è un film horror (principalmente nell'area psicologica), è anche un film drammatico. E alcuni dei migliori film horror (che non sono Slashers o particolarmente esplicitamente violenti) sono stati anche i drammi del cuore.

E mentre capisco che il bambino può sembrare fastidioso per alcune e alcune decisioni prese si sono affrettate, il casting è stato buono e la sceneggiatura è stata abbastanza decente dando loro tutto ciò con cui giocare (nessun gioco di parole previsto). Il film è molto scuro (sia nel tono che nell'atmosfera visiva) e mentre si sposta nel previsto (leggi il territorio del cliché) e ha un po 'una caduta verso la fine (e forse per alcuni un inizio lento), nel complesso le cose positive lo fanno conquistare ...
data di revisione 02/21/2020
Blaze

Da bambini, abbiamo spesso paure irrazionali di cose a cui non ci è stata data una corretta introduzione - Ci vengono raccontate numerose storie, alcune ancora ignorando la domanda persistente che nascondiamo nel profondo - I nostri mostri reali? - O un'allegoria della nostra stessa esistenza? Questa idea viene effettivamente utilizzata in film recenti come "The Babadook", "It Follows", "The Witch" e "Under the Shadow". Il regista Bryan Bertino ('The Strangers') condivide una simile idea con 'The Monster'.

Kathy (Zoe Kazan) una madre alcolizzata e inesperta divorziata sta portando la figlia giovane e matura, Lizzy (Ella Ballentine), a trasferirsi definitivamente con il padre di Lizzy. Mentre guida di notte attraverso una foresta remota e sferzata dalla pioggia, Kathy si schianta contro un lupo, che fa naufragare la loro auto lasciandoli bloccati in cerca di aiuto - Aspettando un carro attrezzi e un'ambulanza. Da qui in poi vengono sollevate domande: da dove viene il lupo? Da dove veniva? Dove ha preso quei tagli profondi sul suo corpo? O dove è scomparso anche il corpo? Stranamente queste domande non sono giustamente poste da Kathy, ma da Lizzy.

L'unica voce della ragione!

Ella Ballentine è la persona di spicco qui - che ricorda una giovane Reese Witherspoon. Inquisitrice, timida, impaurita e coraggiosamente portatrice del peso di "Il mostro", poiché ha trascorso gran parte della sua giovinezza a prendersi cura di se stessa e di sua madre attraverso i flashback forniti. Uno in particolare mostra davvero le sue braciole recitative. Zoe Kazan è fantastica anche perché Kathy cerca di mantenere la sua sobrietà mentre naviga e capisce i bisogni di sua figlia - Sì, un dispositivo abusato a Hollywood - Ma efficace comunque.

Scott Speedman ci mostra a metà del film con poco da dire o da fare, forse un favore a Bertino, che ha diretto in "The Strangers".

La cineasta Julie Kirkwood offre molto poco da apprezzare qui - Con Bertino che non la utilizza fino in fondo fino al terzo atto - Con uno splendido scatto dei boschi chiusi. Il mostro stesso svolge un ruolo secondario - Poiché l'aspetto completo sembra piuttosto economico.

Nel complesso 'The Monster' potrebbe non reggere bene con la maggior parte dei film horror allegorici, ma rimarrà per il suo merito per Ella Ballentine - Mentre si trova faccia a faccia con il mostro - O stanno capendo cosa significa lasciarsi andare e crescere up - Dopotutto i mostri sono solo ciò che ne facciamo.
data di revisione 02/21/2020
Orsino

The Monster (2016) dello stesso regista di The Strangers (2008), le mie aspettative per questo film erano limitate, non sapevo cosa aspettarmi ma un film spaventoso su un mostro, fortunatamente il film serve molto più di questo.

Il film discute la relazione tra madri e figlie in un modo molto bello e quanto forte sia quel legame anche nei momenti peggiori, quindi usa il fattore horror come metafora per mostrare il vero legame tra loro e qualsiasi problema si verifichi tra loro svaniscono quando stanno per perdersi a vicenda, quindi ho pensato che fosse intelligente e ben fatto.

La recitazione in questo film è probabilmente una delle migliori che abbia mai visto di recente, ero molto affezionato ai personaggi e in realtà mi sono preso cura di loro, poiché per l'orrore ci sono alcuni efficaci spaventi e l'umore è molto scuro in tutto il film, anche l'atmosfera di questo film ti fa schifo anche se sullo schermo non c'è molto da fare.

In poche parole, il mostro è sicuramente un film drammatico / horror sottovalutato che merita di essere visto almeno una volta.
data di revisione 02/21/2020
Darrey Foland

Questo film è stato davvero deludente per me.

Mentre mi sono goduto i primi flashback e la storia generale per circa metà del film, verso la fine è diventato solo fastidioso e ridicolo.

Devo davvero credere che la ragazza piagnucolosa e rannicchiata per l'intero film improvvisamente si trasformi in un eroe di Mary Sue (TM) alla fine? E uccidere il mostro con il fuoco nel modo in cui è successo è semplicemente ridicolmente irrealistico, anche per un film come questo.

È un peccato. Ci sono alcune cose che questo film ha ragione, mi è piaciuta particolarmente la recitazione da parte delle madri, anche se alcuni dialoghi erano scadenti. Anche il design dei mostri in generale era buono e apprezzo sempre gli effetti pratici sul CGI.

Il personaggio della figlia mi ha fatto arrabbiare sempre di più mentre il film andava avanti con tutte le sue domande piagnucolose e fastidiose, anche se è più colpa della sceneggiatura che dell'attrice, in realtà è abbastanza decente.

Tutto sommato, molto deludente.
data di revisione 02/21/2020
Leese

Flashback eccessivi, troppe urla ... il punto è stato accolto molto presto che la loro relazione era molto tesa (anche PRIMA dell'incontro "mostro") e un mostro che sembrava letteralmente un uomo in un sacco della spazzatura nero ... la totale mancanza di rispetto per entrambi i contatti era decisamente superiore.

SPOILER: Inoltre, spiega in che modo il più giovane dei protagonisti ottiene la meglio sul mostro, quando diversi adulti non hanno QUALSIASI capacità; e sembrano solo consentire passivamente al "mostro" di distruggere, rapinare e distruggere? In che modo una creatura così enorme, chiaramente ultraterrena, viene spedita con circa 2 minuti di fuoco ed esattamente 13 frustate con il bastone, di cui 2 senza cuore?
data di revisione 02/21/2020
Carrel Huttle

Rispetto dove Bryan Bertino stava cercando di andare con questo film, ma non è all'altezza. Mentre inizia in modo decente con lo sviluppo del personaggio, che funziona soprattutto nonostante la scrittura e la recitazione esagerate, il set statico e la battaglia finale eliminano ogni vera tensione. I flashback sono abusati e alla fine arrivano troppo tardi e le location finali ben inquadrate e inquietanti superano il loro benvenuto. Pochi film sono in grado di tirare fuori questo Babadook-esque con la tua torta e mangiandola troppo moralmente, e, nonostante un buon tentativo universitario, il Mostro fallisce insieme a tutti gli altri.
data di revisione 02/21/2020
Allyson Roundabush

Combattere le nostre paure e debolezze potrebbe essere un titolo alternativo a questo film. Inizialmente la madre sembra essere un giovane genitore irresponsabile e immaturo. La bambina ha imparato a prendersi cura di se stessa. La recitazione è straordinaria. Gli attori hanno eccelso nel far credere al pubblico di vivere la storia piuttosto che fingere. Non importa quali siano i problemi nella loro relazione, poiché sono rappresentati attraverso i flashback, il legame tra madre e figlio è e rimane fino alla fine molto forte. Altrettanto forti sono le dipendenze della madre, che influenzano la loro relazione e la loro vita. Non rivelerò in che modo. Per me è stata un'allegoria e, a tal fine, il regista - sceneggiatore ha consegnato. Lo consiglio.
data di revisione 02/21/2020
Vanessa Hafter

Sono un grande fan del primo lungometraggio di Bryan Bertino "The Strangers", è stato un film horror un po 'realistico che mi ha davvero spaventato. Dal momento che Bertino non è stato all'altezza della regia, nel 2014 ha pubblicato il film "Mockingbird" che è stato una grande delusione e ha ricevuto una risposta per lo più negativa dai fan del genere horror. Ora, otto anni dopo il suo ultimo grande successo, Bertino ci regala "Il mostro", che è un film mostro super oscuro e drammatico che segue la relazione di lotta tra una giovane madre e sua figlia, e anche il loro incontro con un mostro vizioso su una strada desolata nei boschi.

Il film inizia con un ritmo molto cupo, quando ci vengono presentati i nostri due personaggi principali (una ragazza di nome Lizzy e sua madre Kathy) diventa molto chiaro che hanno una relazione disfunzionale. Kathy ovviamente non è una brava mamma; è scortese, irresponsabile e ha un problema con l'alcol. Ciò ha portato Kathy a decidere che Lizzy probabilmente starà meglio a vivere con suo padre, ed è qui che entriamo nella loro storia. Ben nel loro viaggio per incontrare il padre di Lizzy, il duo ha un incidente d'auto che li ha lasciati bloccati su una strada lontana da qualsiasi area popolata, e poi iniziano a succedere cose mostruose. Questo set può sembrare un cliché, ma il film lo fa in un modo davvero unico e interessante. Man mano che il film si sviluppa per rivelare il mostro, ci viene offerto un certo sviluppo del personaggio attraverso flashback estremamente emotivi che evidenziano i grandi problemi nella relazione di Kathy e Lizzy. Questi flashback erano estremamente ben fatti e hanno fatto davvero un ottimo lavoro nel farmi interessare ai personaggi. L'intero ritmo del film è stato eccezionale e coloro che amano i film a combustione lenta lo apprezzeranno.

Il film è molto ispirato al personaggio e il piccolo assortimento di attori ha fatto davvero un ottimo lavoro nel catturarlo. Ella Ballentine, che interpreta Lizzie, fa un ottimo lavoro nel interpretare una bambina che è disperata e arrabbiata perché sua madre si riunisca. Ha recitato la sua controparte adulta nella maggior parte delle scene. Zoe Kazan ha fatto un ottimo lavoro nel interpretare la madre di Lizzie Kathy, ma Ella ha davvero rubato i riflettori qui e ha davvero contribuito ad aggiungere al tono realistico del film. Anche i personaggi secondari con ruoli molto piccoli sono riusciti a essere credibili e hanno recitato bene, qualcosa che non si vede troppo spesso nei film horror. Alcuni dei migliori attori che ho visto in un film horror da "The Witch".

Con quanto sono stati ben fatti i personaggi e la storia, è facile dimenticare che si tratta di un film mostro, una premessa interessante e personaggi intriganti non sono esattamente le cose che ti aspetti quando guardi un film mostruoso. Ma sono contento che i cineasti abbiano seguito la strada che hanno fatto perché ha davvero aumentato l'intensità del mostro una volta che è stato rivelato. Non è il mostro dall'aspetto più spaventoso e gli effetti non sono di prim'ordine, ma sicuramente fa il suo lavoro. C'erano poche scene in cui il mostro sembrava un po 'economico, ma quelle scene erano per lo più compensate da alcuni attacchi molto brutali da parte del mostro. Non c'è molto gore o uccisioni, ma i pochi che sono presenti sono piuttosto viziosi.

Questo è stato un film fantastico, emozionante, realistico e molto ben recitato. Alcuni potrebbero trovarlo un po 'lento a seconda di quello che stanno cercando, non è sicuramente il tuo solito film mostruoso di tipo gore fest frenetico, ma è un film horror drammatico estremamente coinvolgente che alcune persone potrebbero davvero amare.

8.5 / 10
data di revisione 02/21/2020
Ylla Placide

Un buon mashup psicologico di orrore ma, ha perso l'occasione di legare la storia al mito del Jersey Devil. Sono sicuro che questa sia stata l'origine di questa trama.
data di revisione 02/21/2020
Jacquetta

Noioso, noioso, noioso!

1. Fin dall'inizio puoi vedere il film che si sforza molto per lo sviluppo del personaggio. E qual è il modo migliore per farlo, avendo continuamente ricordi! La metà del film è ricordi che aggiungono alla noia. Fa un po 'il lavoro, ma troppi flashback hanno boomerato lo scopo.

2. Budget molto basso. Non mi dispiace per quello, ma il mostro non sembra reale. Detto questo, devo ammettere che hanno fatto del loro meglio per il budget dato e il sangue / sangue era buono.

3. Stupide decisioni. Ancora una volta, per un milione di volte è uno di quei film in cui le azioni dei personaggi non hanno senso. (SPOILER: Abbastanza felice che il mostro abbia ucciso quasi tutti. Idioti! Inoltre, il mostro ha superato l'ambulanza, come diavolo una bambina la supererà e sopravviverà? Sicuramente, questo è il tuo miglior piano come madre?)

4. Dovrebbero essere bloccati sulla strada principale. OK concesso. Perché f * ck ci sono altre macchine che passano? Nemmeno uno?

5. Il colpo finale è stato solo noioso, poco entusiasmante e non realistico.

Nel complesso il film ha cercato molto duramente per lo sviluppo del personaggio, ma è riuscito a annoiarmi con troppi flashback. Ha anche cercato di essere "realistico", ma i personaggi sono semplicemente dei semplici idioti. Non guardare il film. Vuoi qualcosa di buono e originale? "Non respirare" (2016) è eccellente. Fidati di me.

Lascia una valutazione per Il mostro